"ARCHIVIO"


www.marcobanchelli.com
 

              ULTIMISSIME (o quasi...)

                        

 

 

... dal Molise

 

 


 

                                                                          

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

31 ottobre 2011 - "TRA OTTOBRE E NOVEMBRE..."
Kathmandu (AsiaNews) – I giovani indù, ma anche cristiani e musulmani nepalesi celebrano il Tihar, la festa delle luci, cantando il messaggio di pace, amore e dialogo...

La festa del Tihar è celebrata da tutti gli indù ed è conosciuta come Deepavali ossia "fila di lampade ad olio".
Essa si fonda su un’antica mitologia e rappresenta la vittoria della verità sulla menzogna, della luce sulle tenebre, della vita sulla morte, del bene sul male.
La celebrazione vera e propria dura tre giorni segnando l’inizio di un nuovo anno, la riconciliazione familiare, specialmente tra fratelli e sorelle...

Quest'anno la festa, che comunque più o meno cade sempre tra la fine di ottobre ed i primi di novembre, è terminata giusto l'altro ieri, sabato... Curioso, no?!?

Tra l’altro a me ha sempre ricordato un po' questo nostro periodo dell'anno, intorno alla festa di Ognissanti... Da tanto non mi capitava di andare "per festa" al cimitero, ma devo confessarvi che ieri, con mia figlia Claudia, l'avvicinamento al Thiar mi è sembrato, ancor più che evidente, quasi reale!
Sarà stata la splendida giornata, i fiori e le piantine, i sorrisi scambiati assai più loquaci e sinceri di tante inutili parole, tutti quei i nostri "lumini", accesi e rinnovati...

Ma è possibile che il Nepal e l'Oriente siano diventati in maniera così importante ed insostituibile per me, autentici serbatoi di Valori e di Vita???
A volte, quando anch’io devo fare i conti con brutti momenti o pessimi pensieri, e perfino il cristallino dell'aria di un sentiero dell’Himalaya, che pure così presente ho in me, pare offuscarsi, mi trovo a domandare a me stesso perché non abbia scelto una vita più "normale"... Poi guardo mia figlia, penso a tutti quei bambini che sentivo e sento come figli, a quei volti e quelle persone presenti in me come fratelli e sorelle, alle straordinarie sensazioni che dalla mia bicicletta sono riuscito a guadagnarmi con tanto sudore, certo, ma anche con infinita meditazione e preghiera, ed espandere a tutto me stesso ed alla mia vita, ed ho la risposta.
Anzi: mi pento perfino di essermi posto la domanda!

E' praticamente indicibile tentare di comunicare la smania del mio stato nel sentire la festa del Thiar così in me, nel mio cuore e nella mia anima. Avvertire i fiori ed i lumini di questi giorni, simboli del desiderio di Verità, di Luce, di Vita e di Bene, di Riconciliazione che mi ha conquistato.
Per piacere, questa sera per la notte come per tutte le altre notti che ci sarà possibile, proviamo ad accendere tante piccole luci anche nelle parti più profonde del nostro essere.  
Credo che le persone a noi care, anche se fisicamente non ci sono, magari lontanissime, su questa terra o in un'altra dimensione, stiano comunque provando ad aiutarci, ad illuminare un po' il nostro cammino...
Le nostre paure non potranno mai essere sconfitte, ma di sicuro un po' di chiaro potrà bastare a temerle sempre di meno.
Ed ogni anno sentirsi più "forti".

Buona Festa di Ognissanti a Tutti!


ONORE alla SESTESE SOFTBALL...

SETTEMBRE 2011: tra partite e pedalate... o marce... o corse... in PACE !


Cliccando sull'immagine un articolo di MET-Provincia di Firenze
sulle ultimissime anche dal SOFTBALL...

 

8 agosto - ... e con la SESTESE Softball, FINALISTA al torneo Ermes Fontana di Sala Baganza!

                   
(stesso "link"...)
                   Claudia con il "manager" della Sestese, Sauro LOCCI

31 luglio - GRANDE NOTIZIA: Claudia, dalla SESTESE Softball in "prestito" all'OLD PARMA,
                  VINCE
il TORNEO "DUE TORRI" 2011 nella categoria CADETTE
                  
superando in finale la (quasi) invincibile "armata" di BOLLATE !!!

                  (che, pur in versione assai rimaneggiata, sono sempre le Campionesse d'Italia... e grandi "cultori" della vittoria...)

      Torneo internazionale giovanile “Due Torri” (video)
l
a "targhetta" della COPPA...


Claudia, in divisa Old Parma, lancia su Paola Fadini, l'interbase Margherita Radice osserva...

- Palazzo Medici Riccardi di Firenze:

Il VIOLA CLUB KATHMANDU incontra Eugenio GIANI
SPORT e TURISMO CONSAPEVOLE per lo SVILUPPO di PACE e CONVIVENZA


(altre immagini nella pagina del Viola Club)

 

- Dalle FRECCE TRICOLORI (2 giugno)


a
FACEBOOK...
fino ai RENAI di Signa!

(13 luglio)

           

Tanti e tanti complimenti agli organizzatori e a MESTRE: una città VERAMENTE CICLABILE...!!!
La BICICLETTA è veramente "presa sul serio" e non come in tante e tante altre città d'Italia e del mondo...
Mestre dovrebbe essere visitata da sindaci, politici e cittadini (!) che volessero anche semplicemente avere un'idea
sul "come" potrebbe e dovrebbe essere! Il RESTO, non conta e diventa solo "parola vana" o semplice e puro
spreco di spazio e denaro pubblico.
GRAZIE al caro Angelo, ad Antonella e poi a Monica e al GRANDE Fabrizio (Pilotto) che tra l'altro mi ha fatto avere
alcune immagini ricordo di questa "sconvolgente" tappa a due passi (o due "bracciate"...) dalla "mia" città...

               


7 aprile: una bella festa ed una ancor più bella persona,
              
l'ex calciatore di Juventus e Fiorentina,  MORENO TORRICELLI

       
Due immagini dal "video" (dalla pagina Viola Club KATHMANDU) con Moreno, Alessandro Martini ed Elena Papi

25 marzo:

  PRESENTAZIONE TOSCANA a Firenze (Sala Stampa PROVINCIA)

 

19 marzo - PALAZZO VECCHIO: Convegno organizzato dall'Associazione Città Ciclabile di Firenze

8 febbraio: i NOVANT'ANNI di ALFREDO MARTINI , un viaggio nel tempo...

        
       
(cliccare sull' IMMAGINE per andare all'articolo da MET-Provincia FIRENZE)

12 febbraio:
La "nomina" del PORTABANDIERA del Viola Club Kathmandu a Coverciano



30 gennaio 2011
Ecco il nuovo VIAGGIO in NEPAL,
nei giorni della prossima PASQUA!

 

27 dicembre: CAMPOBASSO, presentato il NUOVO PROGETTO per il 2011, cliccare sul "logo" per conoscerlo e... per PARTECIPARE!

 

17 dicembre 2010 - Proclamazione e assegnazione del "Premio MAURO COLLINI - 2010"
                 presso la SALA CONSILIARE del C.O.N.I. di Firenze
                 con il Presidente (e amico!) Eugenio GIANI


cliccando la "pagina" del Premio...

 
Giovanni Ferrante e l'arrivo delle biciclette...

QUI Il Video (di Daniele PAPI) nella pagina "Official" SAHARAWI

 

18 ottobre - ... anche se con un po' di ritardo ecco in onda la REGISTRATA !

Titolo:
       Marco Banchelli ai  SOLITI IGNOTI di Fabrizio Frizzi
                            ( Rai 1 - sabato 16 ottobre )

   

 

alcune immagini in attesa del "video" ricordando la GRANDE "capacità" di Frizzi ed il ricordo di Franco Ballerini (e la "Ballero BIKE" con il saluto al mitico "maestro" Alfredo Martini

 

        

          

    

 

26 settembre - da una comunicazione NEWS straordinaria per il Gruppo CpC
IL BELLO DELLA DIRETTA... E IL BRUTTO DELLA REGISTRATA!!!

Potrebbe anche riassumersi così ciò che è accaduto nel programma "I SOLITI IGNOTI - Identità nascoste" di sabato scorso: non è stata messa in onda la "mia puntata"!
Prima di tutto mi vorrei scusare con alcune delle pazienti di un'ala dell'Ospedale di Careggi (di Firenze) che, quasi attaccate ad un piccolo monitor, l'attendevano forse con qualche aspettativa in più. Magari per alleggerire, anche se per pochi minuti, la sensazione comunque non gradevole di una degenza ospedaliera...
Ed una di loro mi sta molto, molto a cuore!
Poi, chiaramente, con tutti voi che magari avendo letto le news di sabato si erano posti comunque di fronte ai teleschermi ad aspettare... (e a giudicare da qualche messaggio che ho già ricevuto, dovevate essere anche in tanti!).
Ed infine ad Elena e Sandra (che tra l'altro fanno anche parte di questo stesso gruppo di CpC), ed ai lettori dei giornali per cui Elena e Sandra scrivono e che dai loro articoli erano stati informati.
SCUSATEMI tanto! Anche se, ovviamente, la scelta di un'altra registrazione, non è certo dipesa da me...

Venerdì mattina, all'alba della mia partecipazione ad una interminabile registrazione come IDENTITA' da SCOPRIRE del programma "SPECIALE" di Fabrizio Frizzi, ho anche pensato sul "SE" informare: voi del gruppo come le due corrispondenti della mia zona de LA NAZIONE e de IL NUOVO-Corriere di Firenze.
In fondo non era certa al 100% la data del 25... poteva esserci anche una remota possibilità che per un motivo o per un altro, slittasse ad un'altra... Ma il remoto è diventato... presente!
Forse poteva essere sufficiente indicare l'avvenuta registrazione e la generica informazione di prestare attenzione
ad un sabato, ad iniziare dallo stesso "25 settembre", dove tra le varie identità ci sarei stato anch'io... Certo, col senno del giorno dopo...
Nella e-mail delle news il mio piccolo dubbio era anche nello stesso titolo "FRIZZI" PER CASO (?). Dove il punto interrogativo era proprio per la non perfetta certezza... Insomma: anche se proprio del tutto in colpa non mi sento, perdonatemi... se potete! Ma voglio sperare senza dubbio di SI ! ( O no?)

Intanto, come dire, per farmi perdonare ancora meglio, vi svelo qualche anteprima. Magari siete anche un po' incuriositi! Ho un'idea anche sul motivo stesso, dello slittamento, ma per adesso rimane nella mia testa!
Prima cosa, che mi chiedono in tanti (quasi tutti): come ero vestito. Rispondo: benino!
Scarpa scamosciata, pantalone chiaro, camicia celestina e... giacca (blu)! Senza cravatta. Magari, soprattutto per chi è abituato sempre a vedermi in un certo look, sarà anche motivo di ulteriore curiosità.
Poi, gli "indizi/aiuti"... SI, sono stato obbligato a darli... e attenzione a chi di voi abita verso Livorno/Rosignano e Caserta/Napoli: vi sfioreranno...

Poi (eventuali tagli che potrebbero esserci a parte) vi anticipo di cosa non ho parlato nei brevi momenti che ho avuto a disposizione.
Non ho parlato dello sport praticato da mia figlia, il SOFTBALL. Anche perché alcuni di voi so benissimo che sono grandi appassionati... Peccato.
Non ho parlato né di "Casa della Compassione" ne di Apeiron né di specifiche testimonianze di solidarietà. Il discorso poteva essere lungo, magari anche frainteso e forse e quindi tagliato. E poi tornerò presto, con un nuovo GRANDE progetto, sull'argomento...
Non ho parlato di Viola Club e non ho parlato neppure di TURISTI-VELISTI e... CICLISTI per CASO (!!!).
Non ho parlato "direttamente" di organizzazione viaggi (per ovvi motivi...) ne della mia famiglia. E poi neppure di Molise e di Australia... mannaggia!

Qualcosa ho detto, ma non vi anticipo certo! Ci potrebbero essere sempre i benedetti "tagli"... Ma la sensazione è stata comunque abbastanza buona ! Fabrizio Frizzi è una persona corretta e garbata come appare e quando incroci il suo sguardo non vedi "il vuoto". E questo è già molto. Per uno come me...
E' molto emozionante guardare negli occhi gli stessi concorrenti che in quei (lenti) minuti/ore si possono giocare autentici e concreti, piccoli e grandi cambiamenti della loro vita.
Ma anche Luca Barbarossa è una bella persona...
Ma di quello che è stato, di altre presenze e di quello che soprattutto andrà poi realmente in onda vi dirò "dopo".
Sicuramente sarà un sabato (la puntata è di quelle a 12 identità in tempi da ben oltre le due ore) ma, e dato che ci sono vi dico anche questa in quanto ci è stata detta: potrebbe anche non andare MAI in onda (...???).
Pare che (anche se rarissimamente) sia già accaduto. E cioè che i concorrenti siano risultati "non all'altezza" televisiva, che la puntata nel complesso risulti ancor più lenta del lento previsto o che per motivi loro, RAI/Endemol, ritengano opportuno comunque ed inevitabilmente PAGARE le eventuali vincite del/dei concorrenti, rimborsi spese e gettoni vari, ma tenersi le IDENTITA' per altre occasioni ed altri concorrenti più redditizi (...!!!). Evitando così di perdere altri punti in percentuali d'ascolto.
Incredibile è?! Ma, oggi più che mai e se ancora non vi fosse ben chiaro, soprattutto questa è la televisione! Dove la vera, indiscussa ed indiscutibile (?) divinità si chiama AUDITEL...

Ma voglio concludere queste note con del positivo che mi sta particolarmente a cuore.
Salutando in particolare Stefano e Simone, CICLISTIperCASO che con le loro famiglie erano a Siena, sempre sabato scorso, per CICLOMUNDI e per la mia serata (quella c'è stata e credo sia stata un grande successo!): GRAZIE!
Ed infine anche una specie di "ultimissima ora". Un messaggio di Giuliana e Giuseppe, che oltre (e comunque!) a ringraziarmi per questi miei comunicati, mi hanno ricordato della mia prossima partenza per il Nepal (...) e di fissare con lo ro le modalità di un nostro incontro in modo da potermi consegnare un pensiero per Sister Deepa e per la Missione Cattolica... STRAORDINARIO! Ed anche a voi GRAZIE e... a presto!

--------------


Settembre 2010 - Con ASSOCIAZIONE CITTA' CICLABILE di FIRENZE e "COOP" in bicicletta (e a piedi!) per una città più "sana e sicura". L'incontro e le chiacchierate con un nuovo "grande" amico (neo-CICLISTAperCASO...) Bruno SANTINI (vedere programma, e articolo, dettagliato)

 

1 luglio 2010 : ALTRO CHE LA LUNA...!!!

Sono proprio felice di presentarvi OGGI (anniversario della conquista del nostro pallido satellite), e ancora meglio, un'Associazione sempre più AMICA: APEIRON
Anzi, perchè non ADERIRE e PARTECIPARE a qualche serata, a qualche progetto, magari anche a qualche VIAGGIO. Sarà un nuovo VALORE AGGIUNTO per il tempo che sarete in Nepal e (soprattutto) per la VITA di tutti i giorni...



LUGLIO 2010:
Nella pagina "dedicata"
DUE nuove proposte (che poi sono TRE-!) di VIAGGIO in NEPAL... INSIEME ! E due NUOVI modi per PARTECIPARE...

INFORMATEVI e... ISCRIVETEVI:
con Jeetbhadur, Thula, Uttam, Sharad e tutti gli altri,
VI STIAMO ASPETTANDO...


Dalla pagina "OFFICIAL" vari link per rivivere alcuni momenti di SAHARAWI BIKE 2010



31 marzo -  Partenza SAHARAWI BIKE 2010 - ore 11,00 / Piazzale MICHELANGELO (Firenze)... (seguire la foto-cronaca ed il resto...)

           QUI - il video della partenza dal TGT Toscana

 

7 marzo 2010 - "Vigilia" della Festa della DONNA...

Giusto ad un mese di distanza dalla perdita di un Amico così particolare e di un GRANDE uomo come Franco Ballerini, un "piccolo" pensiero a tutte le DONNE, con o senza bicicletta (!), le MIMOSE ROSSE di un'Associazione con cui, e finalmente, siamo giunti ad un inizio di percorso comune: "APEIRON".
Ma invece di spendere altre parole un semplice quanto logico e "utilissimo" invito: VISITARE le PAGINE di APEIRON magari ad iniziare dalla prestigiosa scheda di presentazione che dal 2004 la stessa Organizzazione delle Nazione Unite ha realizzato nel proprio sito ufficiale...

-

- scheda ONU

Marco Banchelli e CICLISTIperCASO con APEIRON
per tutti i popoli e le genti che ancora nel mondo
attendono la nostra mano porgendoci la loro...

Un saluto al caro amico e "presidente" Diego Rossetti, all'entusiasmo di Serena ed alla responsabile per il NEPAL (Casa Apeiron e CasaNEPAL) Barbara Monachesi che nell'immagine vediamo con il suo Daji (e la piccola Maya?), in una versione adattissima a queste pagine...




 

7 febbraio 2010

Ciao "GRANDE" Franco: è stato un autentico privilegio della Vita, l'averti conosciuto...
NAMASTE'.

 

gennaio 2010: Iniziano le trasmissioni di "CICLISTIperCASO - in onda"
                   
   un piccolo-enorme strumento di comunicazione che attraverso  "internet"
                          può raggiungere tutti i computer del mondo...
                          

4 dicembre 2009

NEPAL: I MINISTRI SOTTO L'EVEREST, per l' HIMALAYA e per il MONDO!
(guardate il video dalla NEPAL Television / NEPAL NEWS: senza parole...)
e dopo la visione, anche qualche "parola" sulle pagine dedicate... di NEPAL, OGGI


Ottobre 2009
Una straordinaria PEDALATA di PACE con il "mitico" Alfredo MARTINI, uno striscione-slogan del Viola Club KATHMANDU e MILLE biciclette di ogni età...


Settembre 2009
Un altro importante momento per il Nepal, dalle Nazioni Unite a New York nell'incontro tra i rappresentanti dei dieci paesi fornitori del maggior numero di truppe di pace... (c'era anche l'Italia)

      
Il GRANDE Presidente Barack Obama con il Primo Ministro Madhav Kumar Nepal
che poi è con
Hillary Clinton ed il Ministro degli Esteri Sujata Koirala



18 Aprile: la BICICLETTA...

...

 

9 marzo 2009: RICORDI DAL DESERTO

    
         Il grande amico Pinocchio                ...sul bordo delle mine prima del muro della vergogna...      con Francesca,"baby-sitter" di Pinocchio


per le immagini un GRANDE GRAZIE a Luciano PECCHIOLI
a David, a tutti gli altri e soprattutto alle straordinarie genti SAHARAWI...

e GRAZIE
a ed a che ancora una volta sono stati al fianco di Marco Banchelli e del grande gruppo di "legionari della Pace"...

 

27 febbraio:
PARTENZA UFFICIALE E SIMBOLICA per la "legione di Pace e Libertà" nel deserto Saharawi

Dalla Villa Il Bel Riposo di Castello (tra Sesto Fiorentino e Firenze).
Con il vice-presidente della Provincia ANDREA BARDUCCI e l'Assessore Cultura, Sport e Tradizioni Popolari, Eugenio Giani

                 


16 gennaio 2009

Appuntamento con gli italiani nel mondo:
da SAXA RUBRA a Roma, "Taccuino Italiano" di RAI International, un programma radiofonico curato da un vecchio amico di CICLISTIperCASO, Augusto MILANA.
Con me anche il caro Prashant, dopo una settimana assai intensa trascorsa insieme.
Chissà che presto non ci si possa nuovamente ri-vedere, con Augusto. Magari al Giro d'Italia n°100, magari in un "castello", magari per altri progetti...

 

_____________________________________________________________________________

25 dicembre 2008: BUON NATALE !

Tre cartoline:

dalla Pasqua in Nepal con l'evoluzione da CICLISTI a... DENTISTIperCASO...

          

alla premiazione di fine anno di Claudia, in ricordo della sua prima convocazione in una Nazionale di Softballl, da parte della persona che dei suoi risultati ne ha più meriti: Sauro LOCCI, allenatore della Sestese Softball...

 

17 dicembre

Attesa per la premiazione di sabato prossimo del Premio COLLINI - XV° anno.
Presso la Saletta del Bar Picchiani di Sesto Fiorentino, Pietro NERI riceverà il suo "tangka" in diretta radio con il Magazine di CICLISTI per CASO. Lunedì, a Firenze, presso la sede di Città Ciclabile ad essere premiati sarà la "mitica" pattuglia in bicicletta della Polizia Municipale di Firenze ed il 10 gennaio toccherà a Fosco Masini del Gruppo Gualdo.


VIGILI in bicicletta...

Un grande saluto ed un NAMASTE' a presto ai presenti di un nuovo incontro di "reduci" del Nepal... Un viaggio che , come ai più fortunati accade, una volta finito, continua... Insieme al gruppo un saluto particolare ad Elviana, Franco, Andrea, Lucia, Giuseppe e Giuliana e naturalmente un pensiero anche ai cari amici lontani, Thola e Jeetbhadur (nella foto proprio con Elviana) ed a Sharad, con me...

   

 

1 dicembre

Mi è arrivato già un primo regalo di Natale... uno dei migliori che si possa ricevere... un LIBRO !!!
Se poi il libro te lo manda un'amica... Si tratta di una seconda opera, scritta dalla carissima TULLIA BENATI, già della redazione di Turisti per Caso. Ma è proprio un gran momento per la scrittura... e sarebbe proprio una gran bella cosa riuscire a fare qualcosa di più, per Tullia e non solo! Intanto provate a dare un'occhiata in libreria o a farvelo arrivare, EVVIVA SARO' MAMMA. AIUTO ! Ho l'impressione che possa essere assai gradevole anche per chi non è in "attesa"...

(cliccare QUI il commento/presentazione della redazione dei TURISTI-VELISTI)

     

(e qui anche il commento-presentazione alla sua precedente "fatica"..., sempre dei TURISTI/VELISTI...)

 

15 novembre

Ma perchè non ce ne sono di più di momenti come quello di una nuova "rimpatriata" tra reduci del Nepal? Perchè ognuno non pensa a cogliere e costruirsi un qualcosa di simile invece di farsi "troppi problemi"?
Dopo un paio di immagini...

    
 con Patrizia, Maria Pia, Claudia, Maria Teresa, Mario e Carlo, Adriana e Giovanni (assente nelle foto per motivi di "scatto"... GRAZIE)
un po' come se uno spuntino ed una discesa da Monte Morello fosse il prolungamento di Sharangkot...

    la Presentazione del prossimo viaggio in NEPAL "Pasqua 2009"

 

22 ottobre
Tra pochissimi giorni la presentazione del "nuovo" programma di viaggio in Nepal che stiamo preparando con Veronica e Marcello. Intanto, dall'album di ricordi del "mitico" Kathmandu Guest House, insieme al carissimo Uttam con Rajan e Nabin, un ospite illustre e famosissimo che "dovetti conoscere" nell'inverno 1999: RICKY MARTIN !
Chissà a chi toccherà questa volta la sua camera...

 

4 ottobre, San Francesco- CpC/MAGAZINE

Presentato il Premio MAURO COLLINI - XV° anno


cliccare sulla foto in radio... per saperne di più !!!


1 ottobre 2008

Dopo tanto lunghi quanto "intensissimi" periodi di pausa ESTIVI, dovrebbero riprendere più o meno regolari gli aggiornamenti di queste pagine.

E da subito una GRANDE novità: la ripresa in radio di CICLISTI per CASO !!!
E siccome le novità non vengono mai sole... non vi resta che seguire gli appuntamenti (!) sempre da TUTTORADIO Firenze (fm 95,700) ed in "streaming" (da www.tuttoradionet.com ) !

E poi il "CORRIERE di Firenze" che mai ci lascia soli, adesso ci farà ancora più compagnia !

- CpC / NEWS , tutti i giorni ore 9,15

- CpC / MAGAZINE , il sabato ore 11,15

 

AGOSTO 2008

La "mia piccola" Claudia ha esordito in NAZIONALE ! Si tratta della formazione Under 13 - centro/sud di SOFTBALL (si, si, quello con la mazza ed una palletta da colpire... tipo il baseball...):
ma che EMOZIONE !!!
Grazie a Sauro Locci ed al manager della Nazionale "A" Marina Centrone, ma grazie anche a Carlo FERRARI, Simona NAVA ed Elisabetta MORRESI che hanno guidato al meglio il gruppo azzurro di Claudia nel torneo di Monteriggioni (Siena) e nel MUNDIAL HIT di Lodi.

                     

       


e questa, straordinaria mentre incrocia Giada Giannini di Arezzo
nella formazione ITALIA Cadette CENTRO-SUD che poi vincerà il torneo,
dalle pagine della Federazione Italiana Baseball Softball

 

19 luglio 2008
In NEPAL potrebbe anche essere già arrivato il giorno dell'elezione del primo PRESIDENTE della REPUBBLICA dell'Himalaya...

NAMASTE' !
Sarà l'ex primula rossa Prachanda...???


25 giugno 2008 - PEDALATA da Firenze a oltre Montecatini (ai piedi di Massa e Cozzile)


Sosta presso l'ospedale di Pistoia per "visita parenti"...


6 giugno 2008:
scusate la lunga pausa dovuta a motivi tecnici di connessione...


Aprile 2008: NEPAL, RITORNO DAL FUTURO...

Sesto Fiorentino, 18 aprile - Dalla scorsa domenica, proprio mentre in Italia si stavano per aprire le urne elettorali, in Nepal è iniziato un nuovo anno. Ma niente paura: non è che i maoisti hanno iniziato a stravolgere anche il tempo! Anzi: ogni giorno, ogni ora quasi ogni attimo di Nepal ha lo straordinario potere di farti sentire un po' nel passato ed un po' nel futuro. C'è sempre qualcosa nell'aria e nella gente che ti può dare la sensazione di essere come sospeso nel tempo, nel presente. Qualcosa che ho sempre provato in quasi un quarto di secolo di esperienze in queste terre.
Domenica il Nepal è entrato nell'anno 2065! Era del calendario Vikram, mitico sovrano induista del primo secolo avanti Cristo. Si tratta di un calendario storico molto seguito ed usato in Nepal (e non solo). Soprattutto per le festività religiose.
Ma in Nepal è ben presente anche il 2008 ! Ci mancherebbe... E da una settimana ancora di più! Dallo storico voto che ha siglato una vera e propria svolta del suo cammino.

In queste prime ore dal nostro rientro in Italia, in questa specie di ritorno dal futuro, le immagini e le sensazioni che scorrono nei miei occhi e nei miei pensieri sono ancora molto vive e presenti. E questa volta assai più intense delle altre volte.
Pushpa Kamal Dahal detto Prachanda (il "fiero"), con i suoi particolarissimi maoisti nepalesi, ha stravinto le elezioni ed in queste prime ore sta dimostrando ancora una volta misura e rispetto. Nessuna prepotenza nei confronti di alleati né tanto meno nei confronti degli avversari. Ad iniziare dal Re, che per il momento ha semplicemente ricevuto l'invito ad abbandonare il Palazzo Reale.
C'è stata molta delusione tra gli sconfitti. Ad iniziare dal partito del Primo Ministro Koirala (Nepali Congress), fino al partito Comunista (UML) e gli altri. Ma Prachanda non intende assolutamente fare da solo!
Certo che non sarà semplice. Ma esiste il "semplice" nella vita di una nazione come nella vita degli uomini ? E lui scelse di chiamarsi "maoista" e di iniziare una lotta armata perché c'erano veramente ben poche alternative. Ma adesso non sceglierà certo di isolarsi dal mondo e di istituire una nuova dittatura, anche se di popolo. La dittatura è comunque una tragedia, di qualunque colore sia la bandiera. Ed il fiero Pushpa "Prachanda" è uomo di questo mondo e di questo tempo.

Ieri il viaggio si è concluso da dove era iniziato, presso la sede RAI della Toscana, a Firenze. Al caro Francesco Tei, ed idealmente a tutta la redazione, ho consegnato la maglietta ufficiale del viaggio. Nei prossimi giorni dovremmo rivedere un bel servizio su quest'ultima "tappa" anche perchè Francesco, in questi ultimi anni, tra servizi e collegamenti per il GR, credo sia divenuto anche lui un po' esperto di Nepal !
Ma per concludere questo mese vissuto in qualche modo insieme, scelgo un'immagine dal sapore dei giovani, del sorriso e della speranza. Mia figlia Claudia con un gruppo di ragazzi sulla collina di Pashupathi.
Che la gioia, la grinta, lo stupore e la serenità di quei volti non possano essere mai cancellate dalle inevitabili delusioni della vita e che dal Nepal all'Italia ed a tutto il nostro pianeta se ne possa sempre più sentire l'influenza e la responsabilità.

NAMASTE' !
Marco Banchelli

 

___________________________________________________________________________

Febbraio 2008 - FOSDINOVO chiama NEPAL...

  

 

13 gennaio 2008:

TROVATA !!!
Proprio nel giorno del 5° compleanno del "cucciolo" Adachar, la CUCCIOLA di Federique ha già trovato una famiglia che l'ha accolta ! Una famiglia con tre bambini che ne paiono già innamorati...
Prendiamolo come buon auspicio per tutti nel proseguimento del cammino di questo nuovo anno !

------------------------------

Un FELICE e SERENO 2008 a TUTTI !

La cara Federique mi ha inviato, insieme agli AUGURI, una specie di appello:

" ... cominciare bene l'anno adottando (o CERCANDO possibili interessati tra i vostri amici e conoscenti) questa splendida cucciola nata il 4 novembre 2007 dalla nostra maremmana bianca e da un labrador scuro. E' affettuosissima ( E SI VEDE!) e se non avessimo già tre cani grossi la terremmo noi... "

Se potete dare direttamente o indirettamente un aiuto telefonate direttamente a Federique (credo che Federica vada bene lo stesso) al 335 266005 .

GRAZIE !!! E ancora... e comunque...

AUGURI !

 

24 novembre - Al "POLO"

Edizione n°5 del convegno sullo sport organizzato dal Comune di Sesto Fiorentino.
Tema di quest'anno "SPORT e SCUOLA". Interessante, come sempre. Argomenti e parole spesso sono interessanti. Essenziale poi, che alle tavole rotonde, dibattiti e buoni propositi, seguano i fatti. Ed anche, e non meno, le convinzioni.
Anche quest'anno per me il convegno è stato spunto di lavoro. Insieme all'oramai inseparabile operatore (e amico) Sergio, ho curato la realizzazione del documentario televisivo, che non dovrebbe essere proprio male... Abbiamo preso un discreto avvio, sul serio!

Dal punto di vista di Ciclisti per Caso l'episodio più significativo legato a questa giornata non è stato però inerente allo sport. E neppure alla scuola. Ma, indovinate un po': riguardava il NEPAL !

Con me è infatti venuto anche Padre PIUS, in Italia per delle riunioni di clero e per aderire al Viola Club KATHMANDU (!!!), che, in una pausa dei lavori, ha incontrato due "reduci" dal mio ultimo viaggio in Nepal: Patrizia e Giovanni. Tra l'altro venuti appositamente ad incontrarlo da Prato! Ma non solo:

particolarmente colpiti dall'opera della Missione Cattolica (Casa della Compassione compresa), hanno portato e consegnato nelle sue mani un'offerta "natalizia" che ha coinvolto anche loro figlio. Straordinario! Quasi commovente, grandiosa EMOZIONE...

Lo spirito più autentico dal "viaggio" colto e sviluppato. Al meglio. Ed il viaggio continua...


Franco Ligas (giornalista mediaset e conduttore dibattito) con Sergio (telecamera in mano!)
e Giovanni e Patrizia, con me e Padre PIUS


------------------------------------------------

 

23 ottobre:

OGGI SE N'E' ANDATO
il mio "untore",
Giovanni Cecconi
a lui il mio perenne affettuoso ricordo...


1985 - con un "pensieroso" Giovanni,
un giovane Lama, un giovane Mario ed un giovane me...


"CONTAGIATI..."

Il "grande pericolo" del NEPAL !


   
Lorenzo, domenica 21 è stato il suo compleanno...
AUGURI!

                
      Il "logo" della Fondazione...                                                 e Rabina con la bambina da cui la Fondazione è iniziata

 

___________________________________

5 ottobre 2007

Conclusa una nuova avventura "condivisa" in Nepal ! In ogni tempo, con ogni mezzo e per quanto possano essere diverse le "compagnie" ed i gruppi, le terre dell'Himalaya confermano sempre stupore ed emozione...

... ho deciso: ogni volta che arriverò a Pokhara mi raderò la barba...

_________________________________

Settembre 2007

In attesa di un altro NEPAL...


il carissimo Carlo con la cesta delle sue cravatte
messe all'asta per la "Casa della Compassione":
GRAZIEEEE...


alcune immagini d'ESTATE,

che sempre e comunque all'amato Nepal fanno pensare...

     
dall'Alpe di Siusi: Alessandra, Marcello, Filippo e Francesca


Il "Gruppo San MARTINO" dalla vetta del Monte Zerbion in Val d'Aosta


la dolcezza senza fine di Roshe...



- PASQUA 2007 in Nepal !

La "tappa" del VIOLA CLUB KATHMANDU (e non solo...)

QUI...   


con Govinda, "principal" della Buddha Jothy School

__________________________________________________________________________

 

Presentazione Stampa

SEZIONE VOLONTARIATO - "CARICENTRO"
Circolo Dipendenti CASSA di RISPARMIO - Firenze

Pasqua in Nepal : in viaggio…

Un viaggio ricco di molteplici aspetti: cultura, storia, religioni, natura e incontri.....
L'incontro con la SOLIDARIETÀ sarà al centro del nostro programma, con possibilità diretta di esperienze all'interno di varie realtà locali (induiste, buddiste, ma anche e soprattutto cattoliche).

La "Sezione Volontariato", insieme alla nostra "guida", il ciclo-nauta Marco Banchelli, ha deciso di mettere al centro del nostro programma solidarietà, la Casa della Compassione (Karuna-Bhawan) della Missione Cattolica del Nepal, che Marco Banchelli segue fin dal momento della sua nascita.

La Casa della Compassione nasce, appunto, verso la fine degli anni '90 per accogliere donne e ragazze recuperate e rimpatriate in Nepal dal mondo della prostituzione di città e centri turistici della vicina India, offrendo ospitalità a chi era respinto perfino dalla propria famiglia. E poi medicine e cure, spesso utili solo ad alleviare un cammino così irrimediabilmente segnato, e soprattutto tanto affetto e amore.
Recentemente la "casa" si è ingrandita, ottenendo sempre maggior fiducia della popolazione. Una nuova palazzina è sorta a Godavari per le pazienti più gravemente malate. Nella sede storica di Patan vengono adesso offerti servizi di orfanotrofio e nursery
oltre che ad assistenza e alfabetizzazione per bambini e famiglie della zona (sostenuti in questi ultimi anni dalla Fondazione FRANCESCO CAFFE' di Firenze).

TUTTI possono contribuire al sostegno della "Casa della Compassione"

La Sezione Volontariato di CARICENTRO ha infatti aperto, presso la propria filiale di Firenze,

il c/c n. 000113481C00 - CAB 02800 - ABI 06160
intestato a: CARICENTRO - Karuna Bhawan

I fondi raccolti verranno direttamente consegnati ai responsabili della "Casa"
proprio il giorno della prossima PASQUA - l' 8 aprile 2007

    Un CLIK qui
   ATTENZIONE :       per SEGUIRE
il VIAGGIO...


Gennaio 2007 - CONOSCETE "SEPINO" ?
                          Non perdete la "tappa" di venerdì 12 su TVR-TeleItalia di CICLISTI per CASO !!!

E' un buon inizio di NUOVO ANNO per voi?
Vi auguro proprio di SI... di cuore !
E ringrazio tutti per l'affetto che mi avete dimostrato con i vostri saluti e testimonianze.

Voglio proporvi due immagini:

la prima, che esce un po' in ritardo da quando l'ho ricevuta, riguarda un gruppetto assai attivo di voi "capitanato" dal grande PIERO (ottico in Firenze). Insieme alla sua famiglia (Silvia e Alessio) ha raggiunto il Pratomagno insieme ad altri amici (ciclisti ancora non ufficialmente "per caso") tra cui GIANNI, che saluto con grande piacere anche perchè marito di SANDRA, "Ciclista per Caso" che non usa la bicicletta... ma siamo davvero un gran bel gruppo !!!

La seconda è invece freschissima e mi è stata inviata dalla CpC MIRANDA, un'olandese che opera nel volontariato e che in questo momento si trova in Pakistan, a Peshwar. Guardate sotto lo sguardo di chi si sta rifocillando in una locanda...

 

 

14 dicembre 2006

Sister DEEPA riesce ad inviare le prime immagini della nuova sede KARUNA BHAWAN, quella presso il centro Pastorale di Godavari, che dovrebbe essere occupata dalle ospiti gravemente malate per le quali diventa sempre più difficile cura ed assistenza presso la sede storica di Patan.
GRANDE EMOZIONE, riuscite a comprenderla ? condividerla ? apprezzarla ? Eccola...


1 dicembre 2006

INIZIA l'AVVENTURA in "TV" di CICLISTI PER CASO !
Tutti i venerdì alle ore 21,10 su TVR-TeleItalia

ATTENZIONE:
TVR è visibile anche dal monitor del computer connesso in ADSL !
Per cui è praticamente visibile, oltre che in tutta Italia, anche in tutto il MONDO !!!

CpC e amici di Australia e Stati Uniti, Argentina, Nepal e... Molise !

SEGUITE le varie TAPPE

questo è il sito di TVR


questo è l'accesso diretto alla visione tramite MMS... (???):        

ci siete riusciti ? E soprattutto, vi piace ?


NOVEMBRE 2006

IL NEPAL VERSO LA PACE :
FIRMATI GLI ACCORDI TRA GLI EX-RIVOLTOSI ED IL GOVERNO...

NAMASTE' , NEPAL !!!


27 ottobre - VIAGGI

Il nostro Alessandro, lasciata la bici per qualche giorno, ha preso i sentieri che da Pokhara in Nepal conducono verso lo scenario mozzafiato del SANTUARIO degli Annapurna: mirabile tempio della natura. In attesa che lui riprenda il suo viaggio "lontano"

  

ecco, inatteso un contributo valido magari anche a tanti altri viaggi che per fortuna ognuno può trovarsi a fare quasi ogni giorno…

Un “viaggio” vicino ma per il quale vale la pena di vivere. E sperare…

Una testimonianza dal “viaggio” nei misteri dell'Amore di una grande ciclista della vita, chissà che non possano avere l'effetto di una bibita energetica, o anche di più ...!!!

 

“ … vi siete persi le ragioni del vostro amore!

Succede non spesso, SEMPRE, di continuo, a tutti! E adesso che si fa? Come si continua? Come ritrovare ciò che è perso? Sono le domande quotidiane! ... se ne potrebbe parlare all’infinito, dire tante cose anche importanti, ma non serve questo.

A mio marito dico spesso una frase “il matrimonio è la più grande esperienza di solitudine che io abbia mai fatto”: questo è vero e nello stesso tempo è falso! Sono 29 anni che ci rifletto sopra!

Il fatto è che l’idea dell’amore che ci siamo fatti, non è esattamente come vivere l’amore reale, per il quale solamente si cresce. Spesso con fatica e sofferenza. Sarebbe più comodo che si avverasse questo sogno di amore immaginato e pienamente corrisposto secondo le nostre attese, ma non funziona così!

Amare mio marito per me non significa essere felice, ma avere una persona con la quale crescere, che sia occasione di crescita almeno per me, e questo costa caro! Per questo anche l’amore per l’altro, in fondo ci fa sentire come soli, perché prima di tutto deve essere vero per me!

La libertà è una gran bella cosa a chiacchiere, ma la libertà, che è il luogo in cui si giocano i nostri sentimenti e i nostri valori, fa i conti solo con noi stessi, da soli! “

 

“… Siamo soli , ma raramente abbandonati! … ognuno deve fare una strada che a volte fa fare dei giri lunghi per arrivare molto vicino. … certe volte siamo impotenti di fronte all’altro, ma è così, anche questo è rispetto per chi si ama, rispetto per come è. Per il momento che vive, per le difficoltà che ha, che non sa spiegare e capire, tanto meno risolvere…

In fondo l’amore non è molto divertente, è una gran fatica, sarà per questo che tanto facilmente molti cercano un surrogato, ma non si bara con la felicità, così siamo infine costretti a prenderci sul serio e alla fine si arriva.

Sai che mi ha detto ieri mio figlio? “Mamma la vita è bella” Mi veniva da piangere dalla commozione, se lo dice lui… Quanto dovremmo essere grati noi ! “

Fino a 9 anni era un bambino eccezionale… poi una febbre… scambiata per influenza… antibiotici ed infine… coma! Non era influenza, ma meningoencefalite da herpes, una delle più aggressive! 40 giorni e poi un miracolo! Per due anni Marco sta quasi bene, poi crisi convulsive plurigiornaliere! Non è potuto andare più da solo… perchè in effetti cade senza accorgersene, ovunque in qualsiasi momento! Da Marco ho imparato la pazienza, la sopportazione con gioia, ho capito che anche il dolore è ricchezza…

 

GRAZIE !


4 ottobre - San Francesco d'Assisi (Patrono d'ITALIA)

Ma come mi fa impazzire il "caso". Quello che la vita spesso senza apparente e chiaro preavviso ci riserva. Talvolta nel bene, ogni tanto no...
Oggi, festa del "grande" Francesco ho incontrato e riabbracciato Father GEORGE, dal Nepal. E' in Italia principalmente per un convegno dei "Focolarini" (cui appartiene e cui mi riprometto di documentarmi prossimamente). E Fr. George mi ha immediatamente rassicurato sul Nepal: MEGLIO, tutto molto MEGLIO di prima !!! Che grande gioia. In fondo è stato il primo contatto "fisico" da 9/10 mesi ad oggi... e, come dire, e-mail, articoli, reportage, testimonianze indirette, avrebbero benissimo potuto subire azioni di filtro e interpretazione. Invece NO, questa è proprio una "verità" di cui ci si può fidare.
Perfino la sua scuola, sulla via che da Dumre porta a Manang, ha ripreso a funzionare al meglio per gli oltre 500 allievi che la frequentano. E dire che fu chiusa a causa "maoisti" e poi riaperta, questa volta a merito maoisti (e dei colloqui con il prefetto apostolico Fr. Sharma !!!).
Mi sembra di potermi godere anche meglio la nomina che recentemente ho avuto
ad AMBASSADOR for PEACE ...

Ma non solo: ecco anche il DONO che Fr George ha portato a me e a tutti coloro che hanno a cuore il Nepal e gli amici della Missione Cattolica: le immagini della Consacrazione della nuova Chiesa di Godavari, la seconda del Nepal. Non più ISUNATH (Casa di Gesù) ma ISHALAYA (Casa dell'Himalaya - dell'Assoluto...). Posso solo immaginare, anche attraverso la mia, la gioa e l'emozione di tutti ed in particolare del caro Father PIUS che di ISHALAYA e del Centro Pastorale che la ospita è il responsabile.
La cerimonia, e le immagini che la documentano, è avvenuta lo scorso 13 agosto, presenziata da Sua Eccellenza Alfonso BADINI, Vescovo di Susa, appositamente arrivato dall'Italia. Una trentina di sacerdoti hanno concelebrato la prima Messa alla presenza di circa 600 fedeli.


   
Ishalaya - la facciata e l'ingresso principale                                                 Il Vescovo BADINI e Fr PIUS

 

  
Un altro momento                                                            La Benedizione e i fedeli, senza panche...


se solo ripenso com'era solo pochi mesi fa...  

 

_____________________________________________________

Perchè non andate anche a visitare le pagine del

VIOLA CLUB KATHMANDU...
potreste anche trovare tracce estive di giovani tifosi-sportivi italiani, dal mare alla montagna...

_______________________

"PALIOlise..." - 1a edizione  

 

ESTATE 2006 - Un GRUPPO in VAL D'AOSTA...

 

 

e poi scopriamo (con un sorriso) perchè le donne sono migliori...

 

Una "tappa" che riguarda tutti, donne e uomini, animali e natura, bambini...
Una storia dal sapore di mare e di terra
e che vede protagonista un "CICLISTA per CASO" tra i più autentici:
SERGIO
che ringrazio per il racconto e le immagini
che mi ha inviato e che vi propongo:



Martedì 18 luglio ci siamo trovati in 25, tra uomini e donne provenienti da tutta Italia, (e anche due ragazze dalla Germania) per attraversare a nuoto lo Stretto di Messina.


La manifestazione è stata organizzata da Mary Lokken, una nuotatrice californiana che vive a Firenze, e da Giovanni Fiannacca, pescatore messinese detentore del record della traversata, con il fantastico tempo di 30 minuti e 58 secondi.
Non era una gara, ma una di quelle avventure che si ricordano volentieri: impegnativa, ma non proibitiva, una piccola/grande sfida con se stessi, ma anche, e forse soprattutto, un atto d'amore per quel luogo straordinario che è lo stretto, Scilla e Cariddi, correnti, miti e magie a cavallo tra la terraferma e quell'isola - continente che è la Sicilia.
Abiamo avuto il sostegno dell'UNICEF e degli Amici della Terra, presenti con una delegazione messinese capitanata dalla Presidente Alba Della Rovere (che ringrazio per la squisita ospitalità che mi ha offerto), con tanto di bandiera.


Eravamo felici e anche un pò emozionati di essere sulla spiaggia di Punta Faro, lembo estremo della Sicilia verso est, di fronte all'acqua mossa, fresca e limpida, nella luce forte dell'estate.
Poi, il via.


Nuotare in mare aperto dà sensazioni profonde: un abisso liquido e incredibilmente blu che ti sostiene, mentre lame di luce che sembrano venire dal fondo del mare danzano fino alla superficie delle onde, attraversate da pesci e meduse.
Gli esperti organizzatori hanno studiato bene le correnti, che ci hanno aiutati almeno per il primo chilometro, sui tre e mezzo del totale.
Così, in poco tempo (quarantotto minuti per me) ci siamo trovati sugli scogli calabresi: ce l'abbiamo fatta tutti, ma un pensiero particolare va ad un signore di settantun anni che ha compiuto decisamente una bella impresa.
Con discrezione, ma con fermezza, sia alla stampa che tra di noi abbiamo ribadito che quel luogo, quel paesaggio, quello splendido tratto di costa e di mare, forse non ha bisogno di un ponte...



Sergio Gatteschi
Presidente Amici della Terra - Toscana

 


4 giugno 2006

Tra SIENA, MALMANTILE...
e BAOBAB di NOTTE !


Un fine settimana straordinario nello straordinario scenario di tutti i giorni (o quasi).
Una grande città conosciuta in Italia e nel mondo ed un piccolo centro, sconosciuto a tanti e poco conosciuto dalla quasi totalità degli altri...

Siena e Malmantile, appena a Sud di Firenze, sulle colline di Lastra a Signa

                                               

Riuscire a godere in pieno di Piazza del Campo a Siena come del Castello Medievale sul piatto cocuzzolo di Malmantile è condizione indispensabile per godere del viaggio in genere. Della vita. Poco, molto poco sarebbe il senso di tutto se non si riesce a cogliere tutto ciò che è intorno a noi o poco lontano.

Il "Ciclista per Caso" vero, quello che non necessita neppure di bicicletta (!), conosce benissimo questa regola e queste piccole tappe vicine non fanno che confermarla e rafforzarla. Impagabile la sensazione di poter tentare di trasmettere e condividere bicicletta ed emozione con tua figlia... (in questo caso la mia piccola (?) Claudia !!!)
.

E nel belmezzo, quale autentico approdo "a tema", oltre che riparo e ristoro per il corpo e lo spirito, Villa Belfiore. L'energica e fresca simpatia di Marianna (nuova CpC!) e della sua famiglia, spessi muri dal sapore di un antico senza tempo, odore di legna, olivi e viti, fragoline e cipressi, un sottile rimpianto di poterci stare troppo poco...

E poi, nella notte, un nuovo appuntamento con gli amici di RADIO UNO-RAI, a portare il contributo della tua esperienza di "ciclo-nauta" alla giornata Nazionale dedicata allo Sport.
Un bellissimo intervento di oltre mezz'ora tra l'una e l'una e trenta e subito dopo il Presidente del CONI Italiano Gianni Petrucci. Chissà se qualcuno era sintonizzato su "BAO BAB di Notte" con i carissimi Beppe Sacchi ed Elisabetta Grande... fatemelo sapere!

Semplicemente e normalmente fantastico, quasi da rimanerne stordito.
Ripensando che l'unico contrattempo è stato con una macchinetta da caffè...

Come non ringraziare ancora un amico senza il cui contributo tante mie avventure grandi e piccole avrebbero certamente avuto diverse caratteristiche: GRAZIE quindi ad Antonio NENCINI.

 

 


 

maggio 2006

DESIDERIO di PACE

Non immaginerete mai cosa significano queste parole, oltre ad un legittimo auspicio in cui tutti dovremmo credere ed operare, certo. Pensate un po' che proprio mentre si decideva di rinviare il COCERTO per la PACE da Kathmandu, l'amico Danilo Nardi mi informava che, visitate queste mie pagine in-linea, aveva preso ispirazione e spunto per scrivere una canzone ! Come ha diciso di intitolarla ? Forza, a questo punto ci dovreste essere :

"DESIDERIO DI PACE", certo!

ma non solo. Io mi credevo che fosse qualcosa di artigianale accompagnata al massimo da una chitarra... ALTRO CHE CHITARRA! Danilo, facendosi aiutare da amici musicisti, ha praticamente realizzato ed inciso una vera e propria canzone, con tanto di base musicale e vocalist !

Che aggiungere: spero che presto possa presentarsi un'occasione per farvela ascoltare, quantomeno darvene la possibilità. E' a carattere piuttosto "religioso", indubbiamente. Ma ha senza dubbio anche buone sonorità e ritmi e potrebbe piacere veramente a tanti. Il giorno 25 (giovedì) dovrebbe essere stata eseguita anche a Napoli, per una specie di rassegna sulla musica e le canzoni che si ispirano alla PACE...

Questa mi mancava davvero !!!


Danilo mi consegna l'idea della canzone alla conclusione dell'assegnazione del Premio COLLINI 2005
da sx con: Franco LIGAS, Cristiano MILITELLO e tra me e Danilo al centro, un amico ed il Direttore BANDINI

 


PASQUA 2006

Il concerto di Pasqua è stato rinviato: molto probabilmente quando riusciremo a "recuperarlo" troveremo un Nepal
con qualche piccolo cambiamento...

________________________________

18 gennaio 2005

Una dedica al Gruppo NOflaiZON di Campobasso ed a tutti coloro che faranno parte della grande AVVENTURA in Nepal, e non solo durante il periodo della prossima Pasqua... ( ma credo proprio che vada bene anche per i "normali" viaggi di tutti i giorni !!!)


LE GRANDI IMPRESE

Per ogni impresa ci vuole passione
non devi essere un fiero leone
solo un po' saggio
trova il coraggio
compi il tuo viaggio,
e Cavaliere sarai del Re
tu non lo sai ma il mondo...
il mondo ha bisogno di te !


Filastrocca tratta da
"Alla corte di Re Quercia" - MELEVISIONE
Giunti Editore


4 gennaio 2006

Campobasso: PRESENTAZIONE                

           

con i "NOFLAIZON"
del CONcERTO di PASQUA 2006 in NEPAL !!!

                   GUARDA il VIDEO da "Tele MOLISE"

La "GRANDE IMPRESA" prosegue e diventa APERTA a TUTTI !!!


15 novembre 2005

LA GRANDE IMPRESA ...

Si avvicinano a grandi passi (o "potenti pedalate" - come preferite) nuove tappe di avventure e "missioni", come sempre più paiono infatti indirizzarsi i miei viaggi. Tante potrebbero essere le opportunità sia di conoscenza quanto di partecipazione (e non solo per visita WEB !!!).
Intanto, come misteriosa anteprima (?), un'immagine che in qualche modo sarà tra le protagoniste del mio futuro...

 

____________________________________________________________________

CpC in mare, a vela...

 


 

 

AGOSTO 2005

Dalla cara e mitica "Adriatica" con i grandi Roberto (Bobo) e Mary
(ed il "battesimo" delle acque a vela)
all'intensa montagna di Aprica con un "gruppone" di grandi e piccoli amici,
passando per il solito e sempre sorprendente Molise
(con l'emozionante scoperta dell'amore per la musica dei "NOFLAIZONE" con l'amico Pietro e gli altri... )

    

          

   

           


cliccare... per credere!!!
    

 

 


25 luglio

CICLISTI per CASO hanno un "inviato speciale" in Nepal: MASSIMILIANO.

Insieme alle ultime sensazioni e notizie "in diretta" e non censurate, sicuramente un modo particolare di far vivere a chi non c'è stato o rivivere a chi già lo ha provato, le visioni, le sensazioni e le emozioni del "suo" primo Nepal...


Massimiliano (con la grande amica Alina)
in bicicletta, in Corsica, qualche tempo fa...


 

22/23 luglio 2005

APPUNTAMENTO A ROSIGNANO

                                        
Incontro con Adriatica ed il "grande" Patrizio Roversi
in occasione dell'arrivo di tappa e della conclusione del GIRO d'ITALIA 2005 di "vela"

E poi la "leggenda" Cino RICCI, il battesimo del mare, Roberto (Bobo) e Mery, il "mio" mare... ma sicuramente ho più di una sensazione che torneremo a parlare di mare !

 


Luglio

Un'immagine dal "vago" sapore di fresco...
C'è il grande CpC Piero, insieme ad un suo amico su un percorso "base" della zona di Sesto Fiorentino / Firenze. L'ambiente è Monte Morello, il tratto è quello compreso tra la Fonte del Ciliegio ed il Rifugio Gualdo.
Pare che si stia formando un gran bel gruppo di appassionatida queste parti... ma mi raccomando, non andate troppo forte !!!



e dal certo sapore di aspirare ad un mondo migliore...


Incontro in Piazza Signoria organizzato dal caro Sergio GATTESCHI


maggio 2005

da Reggio Calabria parte l'88° Giro d'Italia:
perchè non vi organizzate per andare a vederlo anche solamente "passare" dalle vostre parti ?

Per esperienze dirette vi posso assicurare che, per quello che costa, ne vale veramente la pena !!!

                                          

                                         dal Giro '98: un "servizio" RAI con Alessandra De Stefano

 


PASQUA in MOLISE

con le benedizioni di
Padre PIUS PERUMANA
e Padre GEORGE dalla sua scuola a km.150 da Kathmandu...


 

7 / 8 / 9 gennaio 2005

"SULLE ORME DI FRANCESCO E CHIARA"

Con la Parrocchia di San MARTINO ad Assisi: un "gruppone" di bambini, mamme e babbi
guidati da Don Daniele e Don Giuseppe, senza biciclette ma nello spirito più autentico dei VERI
CICLISTI per CASO !!!

 


20 dicembre - SCARPERIA:

Premiazione LE VELO'

con Alessandra Sensini, Andrea Benelli ed altri vincitori toscani di medaglie olimpiche (e non solo...)

ATENE 2004


Intervento "a sorpresa" su invito
del Presidente del Consiglio Regionale RICCARDO NENCINI

Una bella serata di SPORT e di "valori" allietata ed impreziosita da tante storie di oggi e di ieri nel ricordo del grande GASTONE NENCINI. Ad ulteriore conferma di come la mia vita sia sempre più legata a questa foltissima famiglia/discendenza del Mugello...


Premio MAURO COLLINI
26 novembre 2004 - Scuola DE AMICIS di SESTO FIORENTINO

Gran bella manifestazione...

(il 7 dicembre su TVR-TeleItalia)


3 novembre:

BENTORNATO in NEPAL Fr. Pius !

e... GRAZIE di essere stato con NOI !  


29 settembre: Un carissimo saluto a Don VITTORIO

     
Da Borgo San Lorenzo a Betlemme...

Dopo tutto un mese di autentico "gioco-sport" con le OLIMPIADI MUGELLANE, Don Vittorio MENESTRINA lascia Borgo San Lorenzo per Gavinana, a Firenze.
Sicuramente tra i tanti ricordi che si porterà dietro, l'esperienza con i bambini di Betlemme (con lui nella foto)
che sono stati ospiti del Mugello e delle OLIMPIADI.
Anch'io ricorderò con piacere quella sera in cui si parlò di SPORT e PACE e loro intervennero con l'emozione, l'asprezza di un canto a "lume di candela"...

Ma la strada di Don Vittorio verso Firenze passerà proprio da Betlemme !
Una tappa straordinaria lo attende infatti in Terrasanta ed anche se non potrà andare in bicicletta sono sicuro che terrà ben alto lo spirito più nobile (e sacro) dei CICLISTI per CASO più autentici, per i quali, di certo lo ricorderete, non è neppure indispensabile la bicicletta
...

Quindi, caro Don Vittorio: BUON VIAGGIO !
E... a presto !!!


 


29 giugno, ore 2.00 "circa"... - RADIOunoRAI, "Baobab" di notte
                                               un appunto per sonnambuli o per viaggiatori della notte da non perdere
                                               proverò a ricordare e comunicare tappe ed emozioni dal mio MONDO in bicicletta !


26 giugno - PEDALATA sull'ARNO per SHOOTERS: una nuova magia...

                                                                          


30 maggio: ADRIATICA a CASA !
                  Festa a Marina di Ravenna per il ritorno di Patrizio, Syusy e tutti gli amici VELISTI


26 aprile 2004

Saremo stati poco meno di ottanta, lo scorso venerdì, alle pendici del nostro Monte MORELLO !
Tre classi di IIIa della Scuola De AMICIS di Sesto Fiorentino più le insegnanti e l'amico Mario Pretelli quale esperto dell'ambiente e della natura.
Una bellissima esperienza a contatto soprattutto con l'elemento ACQUA, filo conduttore di un argomento scolastico e della nostra escursione, la risalita del Torrente Rimaggio.
Tutto è andato più che bene, dalla totale assenza di problemi ed incidenti, allo stare insieme, fino ai giochi: una specie di "caccia al tesoro" ed altri, che avevo organizzato.
Al termine tutte e tre le classi hanno superato un ideale "tetto" di punti 1.000, per cui in un certo senso tutte le classi hanno VINTO !

Ma sicuramente anche Mario ha vinto, e gli insegnanti: Assunta e Antonietta, Matteo, Angela e Antonietta (la "nostra") e di certo posso dire che ho vinto pure io! Oggi infatti la piccola Giuditta ed una sua compagna della IIa B mi hanno consegnato a nome di tutte, il particolarissimo DIPLOMA ritratto qui sopra.
Sono sicuro di non esagerare neppure un po' se preciso che si tratta del premio più bello che io abbia mai ricevuto...




       
Da MANUELA e dallo splendido spicchio di mondo che sembra la "sua" isola...


                                   

5 marzo: 


 

2 marzo, una "comunicazione" al gruppo Ciclisti per Caso


Ieri pomeriggio nella valle di Kathmandu i termometri hanno segnato 29°!
Così mentre ancora dalle nostre parti (Italia) la neve continua ad arrecare disagi,
nel mio (e forse anche un po' vostro) caro Nepal sembra che anche la primavera sia già a buon punto...
Ma ieri per la valle e per l'intero paese è stato un pomeriggio veramente particolare.

Ricordate l'accoppiata Benigni-Troisi del film "Non ci resta che piangere" ?
Tanti sono stati i loro gradevolissimi scambi di battute nella pellicola, dal Giachetti da bocciare, all' " ALT ! un Fiorino!",
dal Troisi "Mameli" compositore agli "ingegneri" in affari con Leonardo da Vinci.
Giusto negli ultimi giorni ne abbiamo riparlato con un paio di grandi amiche siciliane
ed anche un paio di domeniche fa' con un gruppetto di amici-genitori in visita "planetaria"
c'è stato modo proprio di riprendere certe battute e spassosamente riviverle adattandole ad una situazione di ombre e sagome...

Bene: e ricordate quando partono per andare a fermare Colombo ?
Troisi ha qualche dubbio e Benigni lo esorta a trovare un americano ("bono") per rinunciare al proposito di fermarlo
e lasciare che "scopra l'America"...
- Me ne devi trovare uno, anche uno solo, e un'si va !

Mi è tornata in mente ieri, questa scenetta dei due mitici, quando sicuramente avrei avuto un nome:
EUGENE WATRIN, da Cincinnati, Ohio.

Anche se negli Stati Uniti non c'è stato poi troppo tempo...
Eugene Watrin, sacerdote gesuita, dal 1955 in Nepal. Insegnante, medico, missionario e... ciclista !
Forse uno dei pochi che in quelle terre ha sicuramente macinato più chilometri di me!
Nel luglio 1996 ebbi modo di pedalare con lui fino alla collina di Patan, a quella che era la prima chiesa cattolica, in costruzione.
Fu la prima volta che incontrai Padre SHARMA e Pius e perfino Sister DEEPA...
Una pedalata che giusto qualche settimana fa ho ripetuto anche con il gruppo "Caritas"
come con tutti gli amici che in questi ultimi anni si sono affidati alla mia esperienza
per scoprire il Nepal, Patrizio Roversi compreso.
Ma Padre WATRIN è stato anche il primo destinatario dei primi farmaci e contributi
che ho iniziato a portare con me in Nepal fin dal 1985, grazie al Console Onorario in Italia Anselmo PREVIDI.
E potrei scrivere e ricordare ancora a lungo...

Father WATRIN ci ha lasciato nel primo pomeriggio di domenica scorsa, 29 febbraio,
serenamente, a 84 anni.
Ieri, nella tiepida atmosfera della collina di Patan, c'è stato rito funebre di saluto.

Avrei voluto veramente tanto esserci, tra la moltitudine di cattolici, ma non solo,
che di certo sarà stata presente nella Chiesa dell'Assunzione.
Ma non ho potuto ne saputo fare di meglio che sentirmi vicino nel modo che sicuramente lui avrebbe molto gradito: in bicicletta.

Queste note raggiungono anche il Nepal, Pius e Deepa in particolare.
E per loro e per qualcuno di voi che con me ha avuto modo di conoscerlo in maniera più o meno diretta,
da Graziano a Roberto, Franca e Paola, forse anche Mario, Giuliana e Stella con Mariagrazia e Chiara, Elena e Alessandro, probabilmente Diego e certo Padre George e Sister Theresa a Roma come le stesse Maria Teresa e Claudia,
voglio aggiungere adesso solo un'immagine...

                                                                     


proprio quella di quel nostro primo incontro con la Chiesa in costruzione e con una giovanissima Sister Deepa
con Padre Sharma vicino che tiene tra le mani la "Via Crucis" di Mauro Conti che gli avevo appena consegnato,
e Padre Pius tra un'altra sorella e Padre Watrin, appunto...

Cari amici del gruppo "Ciclisti per Caso", non c'è dramma in questa morte e la tristezza lascia subito la gioia
nella consapevolezza del suo ricordo e del grande privilegio di averlo conosciuto.
Oggi però vorrei che voi vi uniste a me ed alle persone che lo ricordano per indirizzare tutti insieme a lui il nostro saluto:

NAMASTE' Father WATRIN


2 febbraio 2004

Palazzo Vecchio:

consegna "messaggi" (e omaggi) dai sindaci di Kathmandu e Pokhara (Nepal) alla Città di FIRENZE


                                                    
                                                                       Con l'Assessore Eugenio GIANI


    Il viaggio in NEPAL



 
con Caritas Firenze e Casa del Popolo San Quirico
 (8 - 24 gennaio 2004: tappe e immagini)


29 novembre - Polo Scientifico Universitario di Sesto Fiorentino 
        
FINALMENTE la "prima" pubblica del n° ZERO di "CICLISTI per CASO" !
Nella giornata conclusiva di una "due giorni" dedicata al pianeta SPORT:
"Lo sport nel cuore dell'Europa"
organizzata dal Comune di Sesto Fiorentino - Sesto IDEE
con il patrocinio della Regione Toscana, della Provincia di Firenze
e del Parlamento Europeo.
Credo sia stata un'ottima opportunità di incontro di esperienze a tutti i livelli
(politico, dirigenziale, praticante, educativo, promozionale, agonistico, etc)
a cui confidiamo possa esserci seguito e sviluppo.
Non fosse altro in considerazione del fatto che il 2004 sarà proprio l'
ANNO EUROPEO DELL'EDUCAZIONE ATTRAVERSO LO SPORT.

                                 


22 novembre - Registrazione servizio televisivo per "SKY-sport"
                      con Cecilia MORANDI (e Vulmano-!!!) 
                      in onda prima del prossimo Natale... : un'altra gran bella "tappa" in compagnia
                      di due nuovi amici del magico filo del "caso"...


15 novembre - Serata in onore di Gino LATILLA con la "Fondazione Francesco CAFFE' "



19 ottobre : " BICICLETTE E ... SOLIDARIETA' ", l'inizio
                         
                                                                                            

In un attimo,
proiettato da antenne e satelliti di RAI-International dagli studi di Saxa Rubra, durante la puntata de "LA GIOSTRA dei GOL" di oggi ho avuto modo di portare la mia storia di fiorentino partito da Sesto con una bicicletta e con messaggi di solidarietà e pace per tutte le terre (e le acque!) del nostro pianeta ed ho salutato tutti i miei amici nel mondo, in un attimo...

Naturalmente ho anche parlato dell'ultimo progetto ufficialmente iniziato poche ore prima: BICICLETTE e... SOLIDARIETA' insieme alla CARITAS di Firenze, che vedrà, tra l'altro, la formazione di un gruppo di ciclisti per un gemellaggio in Nepal ed appuntamenti con 'padrini' e 'madrine' d'eccezione (Giancarlo Antognoni, Riccardo Nencini, Franco Ballerini, Syusy e Patrizio Roversi ed altri).

Il momento più emozionante è stato quando la cara Paola Saluzzi ha portato il discorso dall' "omone" in bicicletta alla "piccola donna" gigante dell'umanità, Madre Teresa di Calcutta che, poco lontano da Saxa Rubra, diveniva 'beata' in quell'attimo...Un piccolo-grande imbarazzo ed un'autentica commozione ha attraversato me ed il pubblico in studio. Ma in fondo (?) la via del bene e della solidarietà non ha confini, e neppure taglie...


9 ottobre -  Un utilissimo "volumetto": BUONO COME IL PANE
                  un nuovo 'amico': Sergio Gatteschi (il suo autore)
                  ed una nuova 'scoperta': "BZF" lo spazio che Vallecchi- Editore ha aperto in centro a Firenze


26 settembre - CONVEGNO "Bicicletta"
                        (Organizzazione 'Gruppo Verdi' della Provincia di FIRENZE)
                              commento: molto, molto interessante...


Pensiero:

BASTA con le "ECO-DOMENICHE" !!!

Le nostre città, l'ambiente, noi stessi, adesso meritiamo e auspichiamo qualcosa di più...

...anche perchè le 'nostre città' sono i principali scenari delle nostre vite di tutti i giorni.
Nel bene e nel male.
A noi la scelta !


20 settembre : il TASSO' a Scandicci,
                      inaugurazione del primo servizio 'metropolitano' a pedali (!!!) 

                                                          

ed in serata... Caldine (Fiesole)
"Torneo FRANCESCO CAFFE'" di calcetto

finale
e premiazione insieme a                                             

Federique, Lorenzo e Jacopo,
Giuliano SARTI e Kurt Hambrin,
Claudio Desolati e Mario Faccenda,
Alessandra SAVIANE e Anna GALLI           


15 settembre : NON perdetevi "I PENSIERI DI MEO" del 'grande' Luciano FACCHINI
                        (CpC-episodi)


AGOSTO 2003 - Altro che 'per caso'...
ESTATE sul serio !!!

In questo periodo di autentico caldo e di siccità come da anni non si subiva, ricevo e volentieri dedico alcune note sull'Estate di alcuni componenti del nostro gruppo di "Ciclisti per Caso"

- Diego ed il suo gruppo impegnati a pedalare da Salisburgo a Vienna;

- Frederique, Lorenzo e Jacopo invece fanno parte di "Velisti in Famiglia" e stanno veleggiando tra le isole   dell'arcipelago toscano;

- Piero con Silvia ed Alessio tra Austria e Slovenia con la formula auto+bici, ottimo sviluppo da 'CpC';

- Giordano in camper (senza bicicletta?) è tra le vie della splendida Croazia;

- Mario in Thailandia per un viaggio lungo e particolarissimo... ;

- Luciano F., sempre più vulcanico, mi saluta da Linz nominandomi "Ambasciatore di Pace...per Caso" -!;

- Paola si è presa qualche giorno di pausa nell'attesa di un comune progetto a cui stiamo lavorando;

- come Marta... ;

- Pietro, di cui avrò modo tra non molto di verificare se ancora si trova a Campobasso;

- sempre vicino a Campobasso c'è Lia, e ne sono più che sicuro (!);

- e tu cara Gaia dove sei ? e la tua famiglia ?

- poi c'è l'amico ritrovato: Jan da Dallas;

- e Luciano (Dog?), che tornato dal Gargano alterna adesso l'afa di Firenze a delle boccate di fresco verso la   Futa, e non solo...;

- ma dopo Matteo ed Elisa, Tullia e Bruno, Piero ed Anna ci sono ancora
 Antonella e Massimo che stanno preparando il LORO grande giorno... (4 ottobre).
 Ed insieme al grande giorno una nuova grande 'tappa' il Perù...

Auguri! A questi ultimi ed a tutti.
Buone vacanze o buona Estate o felice mese d'agosto...
Aspetto altre notizie, da voi e magari da altri.
E non scordatevi qualche immagine, che magari vi ritragga con una bicicletta.
Chissà che questo nostro 'gruppo' possa, un giorno non lontano,
divenire anche meno virtuale......................

 


Foto MT-'94

 


 

Luglio 2003


"CICLISTI per CASO in Australia"
Nel grande cuore rosso...
in viaggio con "noi"


Potrai ascoltarci anche su RAI-RadioUNO "La notte dei misteri"

e, nelle zone di Livorno e Toscana, in Molise e non solo...
leggerci anche sul tuo quotidiano preferito!
- "Il CORRIERE di Firenze"
- "Il Quotidiano del Molise" (IL MESSAGGERO)
- "Il Tirreno"

AGGIORNAMENTI, COMMENTI E IMMAGINI
su
"VELISTI per CASO"


 

2 giugno 2003

RAGGI di PACE

Un passo indietro...

- al Sindaco del Comune di Sesto Fiorentino
- al Presidente del Consiglio Comunale
- ai Consiglieri di ogni Gruppo del Consiglio


Il Centro Civico n°2, nella persona del Presidente Feliciano Accica,
mi ha invitato ad organizzare nuovamente una manifestazione sulla bicicletta anche a Sesto Fiorentino.
Abbiamo pensato di collocarla in occasione della Festa della Repubblica il prossimo 2 giugno.
Non è certo una collocazione 'casuale'.
Tema della pedalata, che si avvale tra l'altro dell'indispensabile collaborazione del III° Circolo Didattico,
sarà la PACE.
Ma l'intento è quello di proporre una riflessione più quotidiana che politica,
più costruttiva che esclusiva e polemica.
Abbiamo pensato per questo, iniziando da un Quartiere della nostra città, di proporre un contributo
ad una costruzione di una PACE che veda TUTTI impegnati a trovare e coltivare motivi che avvicinino,
invece che ribattere e polemizzare su quelli che allontanano. Per questo sono a scrivervi.
Per rivolgervi un vero e proprio "invito ufficiale" a partecipare a questa festa ed al messaggio,
all' aspirazione dei nostri bambini, ad un mondo migliore.
Ad iniziare proprio da quello che ogni giorno è intorno a noi.
Ma non solo, insieme alle vostre famiglie ed amici,
PORTATE anche LE VOSTRE BANDIERE !
Ogni vessillo che abbia quale obiettivo la costruzione di una PACE duratura e giusta per tutti sarà,
non solo gradito, ma vero e proprio 'ospite d'onore'.
Indubbiamente l'essermi sentito definire "messaggero di pace nel mondo" è motivo di grande gioia per me.
Forse anche maggiore alle avventure che ho avuto la fortuna di vivere per il mondo con la mia bicicletta.
Ma sarebbe un 'titolo' assai sterile se oggi, di cuore, non rivolgessi a voi quest'invito,
se non confidassi in una vostra partecipazione.
Magari anche solo ad una delle 'partenze', o all'arrivo, per una stretta di mano, un saluto.
Facciamo partire tutti insieme un grandioso messaggio dalla nostra città.
Mettiamo da parte, se possibile, un po' di orgoglio e forse anche un po' di storia.
Mi sembra che questi nostri tempi in cui viviamo lo reclamino.
Mi sembra che lo reclamino i nostri figli, per i tempi di domani.


Cordialmente
Marco Banchelli



Questa è la lettera che, tramite l'ufficio del Sindaco, ho fatto recapitare a tutti i componenti del Consiglio Comunale di Sesto Fiorentino. Lo scopo era proprio quello di evitare le polemiche legate alle 'bandiere' che in altre manifestazioni erano sorte. I colori della Pace e le bandiere 'rosse', ecco un binomio che anche per alte cariche dello Stato, monopolizzava le piazze. Bene, allora INVITIAMO TUTTI !

Risultato ? Solo una risposta, di Ivan Moscardi. Il quale mi anticipava l'adesione e la presenza di un esponente della Giunta. E così è stato: con noi a pedalare il vice-sindaco (ed amico) Alessandro MARTINI.

E gli altri ? NIENTE, il vuoto più assoluto. Nessun altro Consigliere di maggioranza e opposizione non solo non ha ritenuto di partecipare, ma neppure di dare il benché minimo cenno di risposta e di commento !!!

Peccato. Che grande peccato davvero...
E pensare che per fortuna tutto è andato più che bene. Anche oltre le previsioni. Vorrei rivolgere un grande saluto e GRAZIE alla maestra Maria Luisa, della Scuola DE AMICIS. Ha un agonismo veramente innato, ma è di una simpatia unica ! E poi sicuramente è l'insegnate più presente nelle varie manifestazioni sulla bicicletta che ho organizzato negli ultimi anni. Meriterebbe veramente un grande riconoscimento perchè lei la bicicletta, la usa proprio ogni giorno !

Tra due giorni dovrebbe avvenire la consegna del 'trofeo' da parte di Massimo TOSCHI della Regione. Magari ne approfitterò per altre note e magari anche qualche 'messaggio' dei bambini.

                                                
                                 La RUOTA e il Presidente della Regione Toscana CLAUDIO MARTINI
                                                                               (Foto di Tommaso - FOTOCRONACHE)

 

5 Giugno

Semplice quanto bella e sentita l'appendice della consegna della RUOTA della PACE alla classe IVa B della Scuola Balducci. Assai belle e toccanti le parole di MASSIMO TOSCHI (Consigliere del Presidente per la PACE, la COOPERAZIONE ed i DIRITTI UMANI).
Ci sarà ancora un appuntamento, a settembre, alla ripresa della scuola: nel Palazzo della Regione con il Presidente stesso che incontrerà i bambini e conferirà loro il 'titolo' di RECCE TRICOLORI in bicicletta per l'anno 2003.
Adesso la ruota è in classe e dovrebbe rimanervi fino alla vigilia della prossima edizione di RAGGI DI PACE.


                                                                                               


     BIMBINBICI  2003

domenica 11 maggio -
Una bellissima giornata organizzata a Firenze dall'Associazione Città Ciclabile
con l'infaticabile e preziosissimo lavoro dell'amico Renato Pompei.

                                           

Nel mattino 'pedalata' con un gruppo coloratissimo e numerosissimo (oltre 500 ciclisti)
alla 'scoperta' del quartiere 4 e dei suoi 'parchi' di verde e nuovi percorsi ciclabili.
Nel pomeriggio VIGILANDIA con i bambini ed i vigili (due vigilesse) e le regole primarie
del muoversi per strada.
                                                                                                    
E poi... il monsone !!! E' stata proprio una simulazione di pedalata nepalese, magari nella
stagione delle piogge! Che acqua ! Ma 'il caso' ha voluto che la piazza dell'Isolotto,
sede della manifestazione, fosse attrezzata di 'pensilina' e porticato di palazzo. Per cui,
nessun problema. Anzi forse il temporale ha fatto ancor di più familiarizzare grandi e piccoli
ciclisti e gustare l'estrazione dei numerosi premi.

                                           

NOTEVOLE anche la rappresentazione di un gruppo di giovani attrici ed attori
di una specie di storia della bicicletta nella Firenze degli anni intorno alla IIa guerra mondiale.
Ma ho la sensazione che presto vi riparlerò di loro...

 

Sabato 10 - LA FIACCOLA dell'EURO con la "Fondazione CAFFE'"

L'ormai consueto appuntamento con il messaggio da comune a comune.
Quest'anno l'Assessore Eugenio GIANI, anche a nome di Graziano CIONI, 
mi ha consegnato il messaggio in Palazzo Vecchio e, nonostante la pioggia,
e dopo una partenza scortata dai VIGILI CICLISTI di Firenze,
l'ho portato nelle mani del vice-sindaco di Fiesole a Caldine.

 

 

maggio - ART NEST, Via delle Ruote - Firenze

                                 

     INAUGURAZIONE

                               
                               momento inaugurazione con Ivano VITALI



 Da oggi al 14 maggio è esposta la "bicicletta del RECORD"
 insieme allo striscione della "prima" spedizione italo-nepalese
 e la grande novità delle immagini proiettate sulla vetrina !
Un appuntamento assolutamente da non perdere.

Nei prossimi giorni poi ci saranno anche DUE documentari
per chi vorrà rivivere con Ivano e con me qualche emozione
del mio viaggio...

 Orario: 18,00-20,00 tutti i giorni o su 'prenotazione'

- Molto 'amichevoli' e partecipi le serate dell'8 e del 10
con la visione dei video-documentari:
"ALLA CONQUISTA DELL'HIMALAYA"
e
"CICLISTI PER CASO"

 


      
Ancora un ricordo di una serata molto particolare:
31 ottobre 2002 - San Quirico
da sx : Franco Ligas, Sergio Forconi, Gino Latilla, Lorenzo Caffè, Giovanni Santi
Remo Bicchierai, Franco Ballerini, mb, Giovanni Lepri, Narciso Parigi,
Renato Pompei e Antonio Mannori.
E le 'piccole' Margherita, Claudia e Sofia.

 

4 aprile - Milano Marittima
Bella festa della SCUOLA di CICLISMO di Davide Cassani
nel corso della quale abbiamo presentato il 'viaggio' in Nepal del prossimo NOVEMBRE
Credo proprio che ci sarà modo di riparlarne...

 


   Il CT della Nazionale di Ciclismo Franco Ballerini in versione piscina


31 marzo - "Partita del Cuore" di pallanuoto a Firenze


Organizzata dall'amico Franco LIGAS la IIIa edizione della partita che vede opposti in piscina personaggi più o meno noti dei vari 'mondi' (sport-spettacolo-politica-etc).
Della IIa non avevo avuto notizie, ma nella prima ebbi il grande (e terribile) compito
di coprire Gabriel Batistuta. Ieri non ho giocato, ma ho fatto una specie di 'ospite' d'onore a bordo vasca. Però anche 'Bati' non c'era. A Milano per un doppio allenamento con l'INTER.
Ho temuto anche di essere più o meno costretto ad un bagno vestito, ma niente. Ho fatto bene
a fidarmi.
Ho rivisto con piacere Giancarlo Antognoni (oggi 1 aprile è anche il suo compleanno-AUGURI) e Walter Santillo. C'era anche il Gianni Morandi di Ballantini che oggi dovremmo rivedere magari a 'Striscia la notizia' di Canale 5. Caloroso il saluto con Angelo Di Livio e Carlo Conti, simpatico e disponibile.
E ancora l'ideatore Gianni De Magistris, statua vivente della pallanuoto italiana e mondiale, e tanti altri.
Da Enzo Baldini a Riccardo Fogli ed il mister viola (?) Cavasin, con Riganò e Ivan. Il mitico e quasi irreale Luciano Gaucci con il 'figlio' di Tuthoonchi, la cara Luisella.
Ma la 'sorpresa' della serata è sicuramente stata la collega di Mediaset di Franco Ligas:
Lucia BLINI. Proprio un'altra persona da come appare (o da come 'la fanno') in video. Il suo sorriso e la sua simpatia sembrano molto sinceri e genuini e poi, oggi, è anche il suo compleanno !
Sono sicuro che sarà un anno speciale, i requisiti ieri, al brindisi, ne ha già avuti un bel paio...
AUGURI !


                                     

                                                                          

                                                                           Ma da quanti anni siamo amici, caro Franco...

Per le immagini un grande GRAZIE a Simona !


Firenze, 29 marzo

GRANDE successo della "Ia giornata della BICICLETTA"
organizzata dall'Associazione Città Ciclabile
con il Comune di FIRENZE

Pensando che oggi era un 'sabato' credo si tratti proprio
di una specie di record di presenze per Firenze.
Ed in particolare per la pedalata del mattino.

 

8 marzo - Monte Senario

Inaugurazione mostra
di
Sara Del Bene
"IL CAMMINO METAFORA DELLA VITA"
lungo la via di Santiago de Compostela

Intervento all'incontro
"Il viaggio nella quotidianità, il pellegrinaggio, il cammino dell'uomo":

Di tutti i ricordi di strade e sentieri, di luoghi e di volti, di forti sensazioni ed indescrivibili emozioni del mio pellegrinare per il mondo in bicicletta c'è oggi soprattutto un grande senso di consapevolezza. La consapevolezza stessa di questo luogo, di Sara e degli intervenuti. La grandiosa percezione di come tutto sia 'pellegrinaggio'. Il mio cammino ed il mio pedalare, come il vostro. Ogni giorno. Tutta la nostra vita in fondo è un pellegrinaggio dove l'autentica meta si svela solo alla sua conclusione. Una meta che si costruisce passo dopo passo un po' come passo dopo passo ci si può avvicinare a Santiago o a Gerusalemme e Roma, come in ogni altro santuario della natura dagli oceani all'Himalaya.
Certi luoghi, certe destinazioni 'fisiche' in un certo senso aiutano, contribuiscono a scoprire valori e potenzialità sopite in noi, ma a ben pensarci non sono che 'tappe' intermedie.
In ogni caso penso possa essere un ottimo obiettivo riuscire ad immagazzinare ogni memoria, ogni stimolo del corpo e della mente che ci nascono su certe 'vie'. Farne una specie di scorta da estrarre in caso di bisogno o necessità. Potrebbe essere un sistema per costruire in noi quel 'pellegrinaggio' cui accennavo prima. Un sostegno lungo il cammino, una lente per vedere meglio, una messa a fuoco di un obiettivo fotografico. Perché se è vero che compagno e meta del pellegrinaggio è l'assoluto ed il Signore credo che sia altrettanto vero e sacrosanto che nel 'viaggio' potremmo anche imbatterci nella parte di divino che è in noi.
In fondo a me è capitato proprio questo. Come a tanti altri.
Ho girato il mondo per scoprire me stesso. Mi sono sottoposto a prove temibili e talvolta assai ardue non tanto per verificare la mia forza od i miei limiti, ma per scoprire. E tra jungle e pagode, metropoli e villaggi alla mia mente ritornano sempre con più forza ed amore le immagini di pianti e di sorrisi di bambini, di sguardi che interrogano e che sperano, di mondi e luoghi così lontani e remoti eppure così vicini.
Vorrei ricordare adesso il piccolo Amith. La prima volta che l'ho visto nel 1999, non diceva neppure una parola, pareva che quasi non respirasse tanto era il suo estremo soffrire. Nato da madre affetta da AIDS e già orfano, era un ospite del LA CASA DELLA COMPASSIONE di Patan, in Nepal. Ad ogni mio ritorno ho visto in lui a poco a poco qualcosa che mutava. L'ultima volta poi, mi ha addirittura sorriso, e parlava… Chissà, forse si avvicinava innocente tra gli innocenti alla sua meta… Amith è morto verso la fine del mese di ottobre. E' stato sicuramente la vita terrena che più mi ha ricordato il Cristo. E sono sicuro che adesso è tra quelli che lassù gli stanno più vicino.
L'uomo non ha alternative. Il suo pellegrinaggio quotidiano verso l'Amore non può essere rifiutato. E' l'unica via di salvezza e di meta. Che avvenga su una bicicletta o a piedi, o con ogni altro mezzo, ha in fondo poca importanza. Oggi, da uomo, la mia unica enorme preoccupazione è quella di comunicare e scambiare con gli altri. Con chi troppo spesso si trova smarrito.
Riusciremo ad indicare la via anche a chi non la chiede ?

 

3 marzo 2003

Ricevo dal NEPAL dall'amica Silvia
la lettera-comunicato che sono ben lieto di ospitare

anche attraverso questa 'nuova' forma:        
(cliccare sul "MONDO")

Silvia è impegnata insieme a Sauro ed all'Associazione APEIRON in progetti di solidarietà ed aiuto
in Nepal e non solo



             Come erroneamente anticipato al 'gruppo' CICLISTI PER CASO,
                            l'intervento al programma "LA NOTTE DEI MISTERI" su Radio-RAI,
                            non è stato alle prime  ore del giorno 7 febbraio, ma del " 6 " !!!!!



Chissà che in ogni modo qualcuno non sia riuscito a restare sveglio, o magari si trovava in viaggio, ed abbia seguito la puntata dedicata ai "DESERTI" in cui sono intervenuto.
A condurre, Sandro e, soprattutto, Elisabetta GRANDE, una 'voce' amica già da qualche anno ormai...
Con me, in collegamento telefonico anche Stefano MALATESTA ed Arrigo PETACCO:
indubbiamente una compagnia di notevole 'peso culturale'.
Più o meno siamo stati in onda dalle ore 1,00 alle ore 2,30 circa. Ma, almeno dal mio punto di vista,
non è stato certo faticoso, noioso o sonnolento. Magari mi sarei fatto parlare un po' di più, e d'altra parte sarei anche potuto intervenire io stesso ad interrompere. Ma è andata bene così!
Ognuno ha portato la sua esperienza: di giornalista 'innamorato', di critica, di ciclo-viaggiatore...
Così, mentre i miei compagni ospiti della notte si avventuravano in un loro particolare viaggio fatto di letteratura, citazioni, filmografia e qualche velata polemica, io mi sono fatto riportare nei miei 'deserti'.
ULURU e l'arrivo, le Ande e l'Aconcagua, il Sahara Algerino mai realizzato, l'Himalaya verso il Mustang e la sacra Muktinath. Spero di aver comunicato almeno un po' di certi ricordi ed emozioni a chi era in ascolto, magari essere riuscito a far avere almeno un'idea dell'aria 'asciutta' di certi luoghi. Un'aria che fa 'tirare' la pelle e riesce a dare un senso di spazio tutto suo. Si sopporta meglio anche la temperatura, e calda o fredda che sia rischia di diventare un semplice 'particolare'.

                                  


Anche il saluto è stato molto bello, cordiale e, come dire, proiettato nel futuro. Ancora i riferimenti a Patrizio e Syusy non sono mancati ed alla stessa prossima 'loro' tappa in Australia...
Ma veramente sento di dover ancora ringraziare Elisabetta. Ho sentito la registrazione ed ho avuto modo di apprezzare di come la mia presenza abbia continuato a farsi sentire anche dopo il saluto.
Anche con la canzone "Sotto questo sole..." che in così tanti 'deserti' ebbe modo di accompagnare il mio pedalare. GRAZIE !
Ed una 'raccomandazione' a tutti: occhio ai DESERTI ! Ma non quelli lontani (a parte che Bagdad e dintorni pare ormai appena fuori di casa...) ma quelli che non 'appaiono' ma ci sono, o rischiano di essere sempre più concreti e presenti. I deserti dell'auto-isolamento, della discriminazione, dell'indifferenza, della 'vera' solidarietà. Quella non 'do una cosa e sono a posto' della cultura del consumo, ma quella vissuta e testimoniata in ogni ora del giorno.
Non c'è deserto peggiore dell'ipocrisia...

 

25 gennaio -  Scuola di Cinema IMMAGINA
                        Borgo della Stella, 11/r - FIRENZE

           "CICLISTI PER CASO... al cinema !"

Un'altra serata veramente bella e magica. E soprattutto in un ambiente 'nuovo' e qualificato. Non tanto per la presenza di CICLISTI, che pure erano ben rappresentati, ma per qualla di tutti gli altri che gremivano la sala ad iniziare proprio da Giovanni Bogani che ha svolto la funzione di 'conduttore'. Tra l'altro Giovanni è anche insegnante della scuola, essendo esperto di cinema oltre che scrittore e giornalista de LA NAZIONE.
E poi è una gran bella sensazione al di là di tutto quello che può venir fuori da proiezioni e domande varie, vedere che dopo tre ore ancora più della metà degli intervenuti avrebbe ancora voglia di restare...
Ottimo anche il successo dei "MIN-MIN'.
Oltre all'annuncio dei vincitori del "Premio MAURO COLLINI",
assegnato agli autori della MELEVISIONE,
ed all'emozionantissima 'prima' del video-promo di
"CICLISTI PER CASO" con Alessandro,
la serata ha visto quale piccolo protagonista Filippo.
Con una voglia ( ed una fretta!!! ) di nascere piuttosto notevole...
Filippo è il primo figlio del mio caro amico Roberto e di Angela:
che il suo 'arrivo' sia di buon auspicio per tutti.

Al piccolo Filippo ho dedicato la serata.

 

 

6 gennaio - L'EPIFANIA che tutte le feste si porta via...

Ma chi si sarebbe mai aspettato di incontrare la BEFANA per le strade di Sesto Fiorentino...
Anzi, DUE. No, TRE,  QUATTRO ! Anche se in quest'immagine dell'amico Massimiliano Curiandoli
sono 'solamente' due ! Ed insieme a Claudia con noi ci sono Mario Berti, Gianfranco Pisti e consorte
(della Misericordia di Sesto Fiorentino)

 

 

1 GENNAIO 2003

Il 30 dicembre qui a Colletorto si è ricordata la maestra Carmela,
rimasta con i suoi bambini sotto le macerie infami.
Con un concerto e poche ma sentite parole. Molto bello e palpitante.
Vorrei augurare a tutti noi oggi di provare ad essere 'buoni maestri'.
E non è certo indispensabile per questo avere una classe di scuola o dei figli propri.
Si può essere buoni maestri anche da soli, in un ufficio, in una qualsiasi attività.
Se solo si riuscisse ad essere meno egoisti e meno attaccati alle cose materiali
potrebbe già essere un ottimo inizio, ad esempio.
Forse anche fermandosi sempre al semaforo rosso come allacciando le cinture,
lasciando l'auto per andare nei centri delle nostre città,
provare a guardare il mondo sempre e nonostante tutto in maniera positiva.
Riflettere sull'insostituibile grandezza della natura, della vita.
Magari all'inizio può sembrare difficile, impossibile, forse anche inutile.
Ma sono sicuro che se ci proviamo dopo poco riusciremo in qualcosa.
Sicuramente per noi stessi, che non è poco...
E se si contagiano la violenza ed il male ci saranno più speranze per un altro
reciproco contagio: con il 'bene'.
E comunque credo che non si possa vivere aspettandoci più di tanto dagli 'altri'
anche perché, come diceva pure una canzone: "gli altri siamo noi" !

AUGURI !

29 dicembre - CAMPOBASSO : incontro di calcio

NAZIONALE CANTANTI  /  SOCCORRITORI      3 a 3

Ventimila presenze allo stadio di Selvapiana per circa € 90.000,00 di incasso per la costruzione
del Centro Sportivo "31 ottobre 2002" a San Giuliano.
(C'eravamo anche noi ed un folto gruppo di Colletorto. Ha giocato anche Don Antonio, il priore !)

25 dicembre - Colletorto (CB)

Da questo luogo tanto caro quanto 'lontano',
in questo giorno così 'lontano' quanto sempre vivo e presente,
i migliori AUGURI di BUON NATALE

 

11 dicembre - UNA "PRIMA" in famiglia
                     per un'altra entusiasmante esperienza di CICLISTA...
                      

 

ROMA - Giovedì 19 dicembre / ore 12e30

                  Dalla sede RAI di SAXA RUBRA:
                   una presentazione proiettata verso il futuro

con ALESSANDRO DE GERARDIS

e la partecipazione straordinaria di Rodolfo DUE'

            Giornata "assai" importante:
         -  Alessandro è diventato un CpC su "Straffic"(!),  (e grazie a Rodolfo);
         -  a Roma era un tempo splendido;
         -  Patrizio e Syusy hanno presentato 'Velisti';
         -  incrociando Vittorio Sgarbi e Lilly Gruber ho salutato con  grandissimo piacere             l'amico "direttore" Giovanni Bruno;
         -  ed il CONSOLE del NEPAL Anselmo Previdi e Paola, Barbara e il "MCShow" (...),
            il 'bel' pensiero a Rita Ceriotti e Maurizio Montagni
            mentre a Giorgio e Antonio (?)
            consegnavo il nostro
            NUMEROZERO o PROMO (mi piace di più)............
            E' proprio un gran bel regalo che si siamo fatti, per NATALE !
            Comunque vada...

            AUGURO a tutti di poter vivere giornate simili:
            dove tutti i 'casi' che le hanno generate,
            coincidono con il lavoro, le rinunce, le scelte fatte;
            e dove la capacità nell'averle sapute costruire, valutare ed assaporare
            è già di per sé una netta, precisa e grande 'tappa' di vita.
        
         

 

 


54° Anniversario della Dichiarazione dei DIRITTI dell'UOMO

10 DICEMBRE 2002:   Raggi di Pace
con l'indispensabile collaborazione dei bambini (del direttore e delle insegnanti) della Scuola Elementare ERNESTO BALDUCCI di Sesto Fiorentino

Un piccolo contributo alla PACE di tutti i giorni:
a scuola come a casa, nelle città come nel mondo.

Programma:
- ore 9,30:    incontro a classi divise, visione video NEPAL (consegna messaggi)
- ore 10,30: classi UNITE, riflessioni sul tema e consegna elaborati a
                      Marco Banchelli (alcuni, sorteggiati, verranno fissati
                      ai raggi di una ruota di bicicletta)
- partenza per la consegna al Presidente della Regione Toscana Claudio MARTINI
  (ore 12,00/12,15 Palazzo dello Sport di Firenze)

 

"Fondazione FRANCESCO CAFFE' "
per "La CASA della COMPASSIONE" (KARUNA BHAWAN - Nepal)


Sabato 23 - domenica 24 novembre: CALENZANO, "Mostra dell'olio"
ATTENZIONE: sabato 30/11 e domenica 1/12 dalle ore 17,00 sarò allo 'stand' di Calenzano
con qualche piccolo omaggio per chi farà un'offerta alla " CASA"


Venerdì 6 dicembre: 'MARTA', Fortezza da Basso di Firenze
ore 17,00 - INCONTRO con AMICI

 


Lunedì 2 dicembre - Palazzo dell'Arte (Milano)
  PRESENTAZIONE
SPORTUR 2003

Moderatore: MASSIMO CAPUTI
Parteciperanno: ENZO AVENIA (capo-redattore LA GAZZETTA dello SPORT)
FRANCO BONERA (direttore di SPORTWEEK)
GUIDO PASI (assessore al Turismo della Regione Emilia-Romagna)
GIAN CARLO CERUTI (presidente della Federazione Ciclistica Italiana)
CARLO MAGRI (presidente della Federazione Italiana Pallavolo)
CLAUDIO FANTINI (Sportur)
ed inoltre:
JULIO VELASCO, DAVIDE CASSANI, SERGIO SCARIOLO, LUCA SACCHI,
ANTONIO CABRINI, VALENTINA BELLONI, ANDREA GIANI, MARCO BANCHELLI
le ragazze della Nazionale Italiana di Pallavolo

 

Domenica 17 novembre - FESTA di FINE ANNO del G.S. AUSONIA di Sesto Fiorentino

Ringrazio pubblicamente il Presidente Romano VALLI (oltre a Siro Magni) in quanto è sempre tra i più grandi ONORI essere l'ospite d'onore nella propria città. Specialmente quando è un'opportunità UNICA !!!
E specialmente ripensando che il G.S. Ausonia mi invita da anni. Da sempre... GRAZIE, amici: a domenica !

Bella Festa , buon cibo, giochi ed allegria. Quella giusta, nè becera nè esagerata. Occasione di rivedere, tra gli altri,
Ascanio TORRINI, un vecchio amico di tante paretecipazioni TV, ed il solito Grande Alfredo MARTINI, con cui parlare ed ascoltare di ieri come di 60/70 anni fa, è sempre un bel piacere !

 

 

Lunedì 11 novembre - Libreria EDISON / Piazza della Repubblica - Firenze

Presentazione : "ATLANTIDE" Un viaggio lungo un film.
                       di Giovanni Bogani

Una bella serata in un ambiente caldo, confortevole ed assolutamente adatto allo scopo. Sicuramente BELLO anche il libro e l'esperienza di Giovanni sia nel vissuto che nella penna come nel video. Di sicuro "Atlantide" potrà far viaggiare anche stando nella propria casa. Anzi, forse potrà anche aiutare a trovare la chiave per non 'tornare' mai, dal viaggio...

 

 

Associazione Città Ciclabile
- Martedì 5 novembre - ore 12.00 / Presentazione STAMPA in Palazzo Vecchio

             Immagini : alla 'firma' l'Assessore Vincenzo Bugliani, alla dx Renato Pompei (Pres. di Città Ciclabile)
                                    e...   Palazzo Vecchio, da "sotto" (5/11 ore 13,10)                 

                         



La presentazione è stata ripresa da "TELE-Italia"

 


- Sabato 9 novembre - CONVEGNO (Salone de' Dugento - Palazzo Vecchio / FIRENZE)
   5° " CICLICITTA' "   -
Organizzato dall'Associazione Città Ciclabile
   
Con interventi e saluti di esponenti politici e di associazioni di Firenze e provincia, Prato
    - apertura dei lavori , ore 10,00;

    ore 12,00 - Marco Banchelli : Io, la bicicletta e il sogno di un nuovo mondo

 

"Immagini da una festa"

Dopo "TOSCANA TV" di sabato 2 / 11
dalla Sala della Polisportiva San Quirico la serata del 31 ottobre
"ALLA CONQUISTA DELL' HIMALAYA"

 

Giovedì, 31 ottobre - FIRENZE
SMS San QUIRICO


"Incontro"...

E' stata proprio una bella festa! Di sicuro la "più" che mi sia mai stata dedicata...
C'è stato da ridere e sorridere, musica da ascoltare, parole, ricordi, anche qualche emozione.
Sicuramente per me, credo e spero anche per chi ha voluto partecipare riempendo completamente la sala della
"Polisportiva San Quirico".

Che dire poi degli "ospiti", da chi iniziare?
Forse dall'immagine a lato che ritrae un
gruppo sul palco nella classica foto-ricordo.
Da sinistra a destra:
Franco LIGAS, Waldemaro BARTOLOZZI,
Narciso PARIGI, Gino LATILLA, Lorenzo CAFFE', Remo BICCHIERAI, Franco BALLERINI,
Giovanni LEPRI, Sergio FORCONI, Renato POMPEI, Antonio MANNORI e Fabrizio BORGHINI.
E l'assessore allo sport di Firenze Eugenio GIANI che se ne era appena andato.
La qualità dell'immagine non è delle migliori, certo.E non sono neppure sicuro io della fedeltà dell'ordine di queste ìpresenze', ma la serata è stata davvero 'grande'. Soprattutto per come si era presentata! Il terremoto in Molise, l'ingorgo ed il blocco autostradale...
Ma per il momento mi fermo. Ancora un attimo di riflessione e poi riprenderò. Non temete. Per adesso solo un'ultima riflessione: chi non c'era si è veramente perso qualcosa !

Tra le persone che non c'erano, ma c'erano (!), un ospite che poi considero un GRANDE amico e maestro: Alfredo MARTINI. Ed era talmente presente che oggi (1 novembre), insieme a Claudia, gli abbiamo consegnato ugualmente la targa-ricordo della serata.
Alfredo è stato presente anche e soprattutto nelle parole di colui che adesso si trova a guidare la nazionale che fu "sua" per 25 anni, Franco Ballerini. Ma Alfredo con la sua saggezza, i suoi consigli, il suo stesso approccio alla vita te lo porti dietro per forza, se hai avuto la fortuna di conoscerlo ed in qualche modo di sentirti 'amico'. Credo lo sarà per sempre.

 

Un consiglio:
Se volete "avventurarvi" nel mondo della MONTAGNA, non perdetevi le pagine italiane di 2002 ANNO INTERNAZIONALE delle MONTAGNE (Montagna.Org)

e magari andate a porre una firma. Non sarà 'solo' per la montagna, credo. Sarà anche una firma per la natura ed il suo rispetto. Perchè come mi scrive
Agostino Da POLENZA
in un suo saluto per la serata del prossimo 31 ottobre:
"fare il possibile perchè le montagne, le popolazioni che ci vivono, la natura selvaggia delle alte quote e quella addomesticata delle valli, possano ancora stupirci. Perchè con lo studio e l'attenzione di possa produrre qualcosa di virtuoso che è la capacità della nostra generazione di donare ai nostri figli gli stessi valori ed emozioni".

 

Lunedì, 21 ottobre - ore 18,00 / CHIESA di San BARNABA (Firenze)

Lettura del Vangelo
commenti di
Paolo Coccheri, Don 'Cuba', Marco Banchelli

 

Martedì, 15 ottobre - BOLOGNA

Che bella pedalata per il 'centro'!
E che bella compagnia !
Il GRANDE Patrizio Roversi
ed il sempre più caro
Alessandro De Gerardis...
E poi Rita, Maurizio !
Se state leggendo e siete un po'
miei 'tifosi', questo è proprio un buon momento per fare il tifo.
Mi auguro presto di darvi altre buone notizie.
Intanto abbiamo 'questa', poi staremo a vedere. Ed il realizzare 'questa' ha certamente valso la pena di per sé...
Ah! Quasi dimenticavo: guardate bene la bici di Patrizio. Non è una bicicletta 'normale'. Potrebbe anche essere il mezzo che mancava. Un'offerta diversa per contribuire ognuno nel suo piccolo a migliorare la vivibilità delle nostre città.
Ma di "STRAFFIC" ne riparlerò,
questo è 'sicuro'
!

 

Ottobre 2002
E' in edicola il nuovo numero di "CAPITAL".
Ed al suo interno c'è un articolo del mio amico
Diego Rossetti sulle sensazioni di "impatto" che si possono avvertire in Nepal ed a Kathmandu in particolare.

DA NON PERDERE...

 

11 / 12 ottobre
Abbiamo fatto '13' ! Tredici mesi dopo il crollo delle 'torri gemelle' un ritorno di terrore più vivace del solito. Ritorno perchè il terrorismo non è stato sconfitto. Temo che non lo potrà mai essere, almeno fino a quando si baserà solo su risoluzioni di 'guerra' e di allontanamento di culture e di razze. Oltre che di religioni.
Se per l'attentato in Finlandia pare che sia 'solo' opera di uno squilibrato in vena della più insana delle emulazioni, pare che la cosa sia assai più seria a BALI. Sia da un punto di vista nudo e crudo di numero di coinvolti e di vittime, che da quello del terrorismo vero e proprio.
Già da un po' di tempo sostengo che oramai non si salva nessuno... Ovunque si ha la sensazione che da un momento all'altro possa scatenarsi un qualcosa di incontrollabile. Anche in Nepal... anche se, nonostante tutto, in questo generale aumento di varie follie più o meno collettive, sembra quasi riappropriarsi di un suo proprio livello e status che non è certo peggiore del nostro, anzi.
Il fatto è che 'noi' non sappiamo davvero più dove può essere il nostro nemico, come e dove può colpire. Siamo apparentemente tutti indirizzati verso un futuro di follia, allo stato puro.
La voglia di conoscere, di stare insieme, dello stesso viaggiare per il mondo pare ricevere mazzate terribili. Ma non ci abbatteranno. Anche perché il viaggiatore ha (o dovrebbe avere) in sé un naturale istinto alla PACE ed al rispetto.
Mi viene da pensare al mio amico Patrizio Roversi in questo momento. Alla nostra ultima chiaccherata, al nostro prossimo incontro... Penso a Maurizia ed a Zoe ed al loro entusiasmo di vita. Mi sento con loro. Ed insieme a loro mi sento di portare, nonostante tutto, un messaggio di vita e di speranza.
Il "viaggio" non finirà. Finché ci saranno certe persone proseguirà sempre in un modo o nell'altro. Nessuno potrà mai fermare le ali della LIBERTA', della PACE e dell'AMORE che sono in 'noi'.
La Storia e storie di Grandi lo insegnano.
La vita di tutti i giorni ci consente il tentativo di metterlo nella pratica.

Domenica 22 settembre - "BICINGIRO" a Calenzano (FI)
- ore 10,00 - Piazza del Comune / ciclo-passeggiata
- ore 17,00 - GIOCHInBICI

 

16 settembre - PEDALATA PLANETARIA

LA PEDALATA HA AVUTO ANCHE UNA
"BENEDIZIONE PLANETARIA"
da Father PIUS (Padre PIO) e dalla sua missione a Naranghart in NEPAL.



Aggiornamenti adesioni:

- ITALIA / FIRENZE (Parco di San Salvi - Amici del CHILLE DE LA BALANZA,                                            Associazione CITTA' CICLABILE, Sergio Gatteschi e i VERDI di Firenze,
                                           i TASSO' di Fabrizio Covoni, lo 'Studio TOSTO' di Sesto Fiorentino)
                             
- STATI UNITI D'AMERICA (San Francisco, CAL Insurance -
                                                           Isole Hawaii, Rich Miller )

- NEPAL       ( Laxman Dangol and friend's Restaurant in THAMEL,
                          Ramesh and KATHMANDU GUEST HOUSE)


ATTENZIONE:
Entro il 29 settembre sono attese le CONFERME di adesione da parte delle
Associazioni MOLISANI NEL MONDO
in collaborazione con la Regione MOLISE
(al 30/4/2002 sono n° 35 con sedi che vanno dall ' ARGENTINA e VENEZUELA, al CANADA e GRAN BRETAGNA, fino all'AUSTRALIA e la TASMANIA - !!! )

 

- Estate 2002  -   CICLISTI PER CASO  su RAI-ISOradio

 

- 18 luglio 2002
   Nel giorno che sarebbe stato il suo  88° compleanno un ricordo del 'mito' GINO BARTALI
  (in una foto che ci ritrae a Bologna, alla partenza del 'Giro' 1994, insieme a Giovanni Pinarello)  

Quando smise di correre in bicicletta io ancora dovevo nascere, ma che fortuna, che onore aver
avuto poi la possibilità di incontrarlo e conoscerlo.

Ciao GINO !

 

 

Dal 'risciò' al 'tassò'  -   (8 luglio 2002)
In questi giorni a    Firenze sta' cercando di muovere i primi passi, o meglio le prime pedalate,  un 'servizio'
assai particolare. Un moderno risciò inizierà a giorni a trasportare fiorentini e turisti dal Parterre al Centro
storico, come una specie di vera e propria metropolitana a pedali. Ho avuto modo di conoscere il promotore
di questa iniziativa, Fabrizio Covoni, ed anche di provare il suo TASSO', l'esatto nome del mezzo, e devo
confessare  che  è anche  piacevole.   Altro che moderno schiavismo !  Magari  ci  fossero in  oriente,
a cominciare dalla mia cara  Kathmandu,  le condizioni economiche e sociali,  oltre che  specificatamente
tecniche del 'tassò', del nostro paese e di chi potrebbe essere interessato oltre a Fabrizio,  al suo sviluppo...
Per  quello che mi  riguarda   sarei molto  felice di portare con me, per qualche giro,  chi non può pedalare.
Magari riuscire a far avere almeno un'idea della sensazione del  muoversi nel  silenzio,  respirando le città
ed la parte del mondo che ci circonda.
P.S. - a proposito: amministratori, cercate di rendere strade, piazze e vita più e meglio 'vivibili'...

  FIRENZE (in tassò)       KATHMANDU (in risciò)